Tag Titolo Abstract Articolo
A fronte di una perdurante morosità del condomino, il Tribunale di Bologna non ritiene "intangibili" i servizi di acqua e gas
immagine
(AGMnews) -  Bologna, 24 Mag.   Taglio dell’acqua a chi non paga le spese condominiali senza provare di essere in condizioni di indigenza? Ora è possibile, specie dopo l’indicazione del Tribunale di Bologna che, con l’ordinanza emessa il 3 aprile 2018, ha ritenuto di dover aderire a quella corrente giurisprudenziale che non ritiene “intangibili” i servizi di acqua e gas a fronte di una perdurantemorosità del condòmino.
Nel nostro ordinamento – sostiene l’ordinanza – non sussisterebbe un obbligo per i condòmini in regola con i pagamenti di assumersi personalmente, a fini solidaristici, l’obbligazione dei condòmini morosi. Ciò perché, in nome del diritto alla salute, si sacrificherebbero i diritti dei condòmini in regola con i pagamenti che, di fatto, resterebbero gravati di un obbligo di “solidarietà coattiva”
Va ricordato che, con specifico riferimento alla fornitura idrica, esiste una norma (il Dpcm del 29 agosto 2016) posta proprio a tutela degli utenti morosi, ai quali, una volta dimostrato lo “stato di disagio economico-sociale”, deve essere comunque garantito un quantitativo minimo di erogazione del “bene acqua”. Nel caso in questione – un ricorso d’urgenza del condominio che chiedeva al Tribunale di Bologna l’autorizzazione alla sospensione dei servizi di riscaldamento, di acqua calda e fredda e al distacco dell’antenna televisiva centralizzata, in danno di un condòmino in ragione della sua conclamata e ingente morosità – mancava proprio la prova dello stato di bisogno in cui verserebbe il condòmino, mentre per ciò che concerne il servizio di antenna centralizzato non ci sono dubbi sul fatto che lo stesso non rappresenti un servizio essenziale. Conseguentemente, in accoglimento del reclamo, il Tribunale ha autorizzato il condominio a sospendere i servizi di riscaldamento e acqua, nonché al distacco dell’antenna televisiva centralizzata in danno del proprietario dell’appartamento in condominio (in conformità a una decisione del 15 settembre 2017 dello stesso Tribunale).
 
Fonte QuiFinanza

Ecco la decisione della Corte dei Conti, sez. giur. Sicilia, con la sentenza n. 377 depositata il 27 aprile 2018.
immagine
(AGMnews) - Campobasso, 14 Mag. Una condanna per condotta antisindacale, per il dirigente pubblico, comporta per il medesimo di rispondere dell’esborso finanziario subito dall’ente, rimasto soccombente dinanzi al giudice del lavoro? Nel caso specifico, con un ricorso il sindacato ha chiesto al Giudice del Lavoro la repressione della condotta antisindacale tenuta dal Dirigente nei confronti dei  dipendenti, per avere lo stesso adottato diversi provvedimenti che sembravano essere univocamente finalizzati alla delegittimazione del sindacato ed allo scoraggiamento dello svolgimento delle relative attività sindacali. In risposta la Procura ha rappresentato che il dirigente ha tenuto una condotta antisindacale nei confronti di alcuni iscritti alla Segreteria aziendale del sindacato SILPOL e, precisamente, ha contestato il trasferimento di un dipendente dal servizio di polizia giudiziaria al servizio di viabilità nonché il demansionamento di un altro dipendente, con revoca dell’incarico seguito dal trasferimento dello stesso in turno notturno in dispregio delle sue condizioni di salute. Questo come altri casi citati sono stati imputati al dirigente pubblico. Come noto, è definita antisindacale quella condotta che, anche se non tipizzata, sia oggettivamente idonea, in modo diretto o indiretto, a limitare libertà sindacali (Cassazione 3837/2016), colpendo congiuntamente e/o disgiuntamente, il sindacato ed il lavoratore. La norma (art. 28 St. Lav.), infatti, è volutamente generica potendo la condotta limitatoria delle libertà sindacali realizzarsi in una infinità di modi non facilmente classificabili a priori. Per questo il giudice del lavoro, accogliendo parzialmente le richieste dell’organizzazione sindacale, aveva condannato il Comune datore di lavoro al pagamento delle spese di lite ravvisando condotte di natura antisindacale.
Nello specifico, il danno economico arrecato all’ente è stato addebitato al Dirigente che aveva posto in essere i provvedimenti sopra citati, qualificati come antisindacali.
                                                                                                                                                                                                                                       
 
In allegato il testo completo della Sentenza.
 
                                                                                                                                                                                                                                Fonte Corte dei Conti Sicilia
Lo hanno deciso i giudici della Corte dei Conti, con la sentenza n. 109/2018. Ecco in quale caso specifico scattano le sanzioni.
immagine
(AGMnews) -  Roma, 02 Mag.  Recente sentenza della Corte dei Conti - sezione seconda giurisdizionale centrale d’appello -  che ha visto condannare il Comandante pro-tempore della Polizia municipale di Matera,   al risarcimento del danno in relazione alle spese che l’ente aveva sostenuto per la notificazione (euro 43.345,92) di numerosi verbali di infrazione al codice della strada, nonché per quelle conseguenti alla soccombenza nei relativi giudizi di annullamento dei verbali stessi.  Le infrazioni contestate erano dovute al superamento dei limiti di velocità su una strada cittadina ed accertate con l’impiego di un’apparecchiatura di rilevazione fissa. Secondo la Procura regionale, l’installazione di tale apparecchiatura sarebbe stata effettuata contra legem, perché il viale cittadino sul quale erano state accertate le infrazioni era una strada classificata di tipo E, sulla quale sarebbe stato possibile operare solo con sistemi di rilevazione della velocità che consentivano la contestazione immediata, e non come invece era avvenuto mediante un’apparecchiatura autovelox fissa.   Da qui l’illegittimità delle infrazioni e l’annullamento in fase contenziosa dei relativi verbali, peraltro notificati anche dopo l’accoglimento dei primi ricorsi.
D’altra parte, osserva la Sezione come non risulta in sentenza valorizzato un elemento fattuale invece logicamente rilevante ai fini della decisione sull’elemento soggettivo della condotta contestata. Ci si riferisce alla circostanza che la circolare ministeriale intervenne il 14 agosto 2009 e a quella data l’apparecchiatura, ancorché da tempo installata, aveva funzionato per sole due settimane, essendo stata infatti attivata l’1 agosto del 2009, per poi essere definitivamente disattivata alla fine di quel mese. Tale disattivazione, per un verso dimostra come l’imputato avesse preso coscienza, proprio grazie alla circolare ministeriale, dell’illegittimo funzionamento del rilevatore di velocità sul viale.
D’altro canto il Comandante della Polizia Municipale avrebbe dovuto coerentemente seguire ogni più opportuna iniziativa per porre l’ente al riparo dai prevedibili contenziosi che di lì a poco sarebbero stati instaurati. In concreto l’imputato avrebbe dovuto agire con immediatezza in autotutela a carico dei verbali nel frattempo emessi e, comunque, non dando corso alla loro notifica.
Si ricorda che i controlli di velocità con apparecchi non presidiati da agenti sono consentiti nelle strade di scorrimento: nel caso di specie a essere contestato è il fatto che l’autovelox riguarderebbe strade che non hanno i requisiti per essere considerate tali.
Si rileva che tra i requisiti minimi indispensabili della strada urbana di scorrimento vi è la banchina pavimentata a destra; la banchina viene così definita dall’art. 3 del Codice della strada: “è la parte della strada compresa tra il margine della carreggiata ed il più vicino tra i seguenti elementi longitudinali: marciapiede, spartitraffico, arginello, ciglio interno della cunetta, ciglio superiore della scarpata nei rilevati”.
 
 
In allegato il testo completo della Sentenza.
 
 
Fonte: Corte dei Conti
Fa a meno dell'indennità di carica di Segretario aggiunto della Presidenza che ammonta a oltre duemila euro al mese
immagine
(AGMNews) - Vasto, 04 Apr.  Giorni fa avevamo dato notizia del prestigisoso  incarico elettivo   ottenuto  al  Senato  dal vastese Gianluca Castaldi (Segretatrio aggiunto del Consiglio di Presidenza del Senato). Oggi lo stesso  Senatore, portavoce M5S, comunica sulla sua pagina Facebook la rinuncia all'indennità di funzione. "Un buon esempio - scrive Castaldi - vale più di mille parole. Il MoVimento 5 Stelle vuole che le cariche istituzionali siano un servizio reso alla collettività, svolto dai cittadini per un periodo limitato. La politica non deve più essere uno stratagemma per assicurarsi privilegi personali a vita." Il senatore abruzzese è stato riconfermato nelle scorse elezioni Politiche del 4 marzo. Castaldi precisa che, oltre alla rinuncia all'indennità da segretario del Consiglio di Presidenza, continuerà a restituire parte del suo onorario da senatore, come già fatto nella precedente legislatura. "In qualità di segretario del Consiglio di Presidenza del Senato, ho deciso di rinunciare all'indennità di funzione, pari a 2.222,86 euro mensili. Si tratta di oltre 26 mila euro l'anno, più di 133 mila euro per l'intera legislatura. Questo taglio si andrà ad aggiungere a quello che riguarda il mio ordinario stipendio da senatore", si legge nel post del parlamentare vastese. La rinuncia di Castaldi arriva sulla scia di quelle di Roberto Fico, nuovo Presidente della Camera, e Paola Taverna, eletta vicepresidente del Senato. "E' una piccola cosa rispetto ai grandi problemi economici che affliggono il Paese, ma è un segnale culturale importante, un modo per dire agli italiani che le cose stanno davvero cambiando. Svolgerò con onore e disciplina il mio ruolo, - conclude il pentastellato - fino alla fine del mio secondo ed ultimo mandato."
Eccelso risultato riportato dal politico abruzzese eletto con ben 110 voti dei colleghi Senatori
immagine
(AGMnews) - Vasto, 29 Mar. Prestigioso incarico per il "grillino" Castaldi che emozionato per il gran risultato politico raggiunto, esterna a tutti i suoi elettori nonchè all' l'intero Abruzzo la sua gratificazione:  "Ringrazio i miei colleghi - dice il senatore Castaldi - per l'affetto e la fiducia che mi hanno dimostrato. Ringrazio i cittadini che ci hanno permesso in questa legislatura di triplicare i nostri parlamentari e di espandere la presenza del MoVimento negli uffici di presidenza, con ruoli fondamentali che saranno il grimaldello con cui scardineremo i privilegi e gli sprechi della politica”. Il Consiglio di Presidenza costituisce il vertice amministrativo del Senato. I compiti dei senatori Segretari riguardano importanti funzioni come il controllo del regolare svolgimento dei lavori dell'Assemblea, la redazione del processo verbale delle sedute pubbliche dell'Aula e la verifica della correttezza nelle operazioni di voto. “Avere un vastese nel Consiglio di presidenza del Senato - spiega il neo-eletto segretario d'Aula - è la ciliegina sulla torta degli storici risultati elettorali ottenuti in Abruzzo, dove abbiamo sfiorato il 40% dei consensi con circa 300 mila voti, e ancora di più nella mia Vasto  - conclude Castaldi -, ormai una roccaforte a 5 Stelle con il 43% dei voti.”
Sono la “Peranzana” e la “Gentile di Larino”
immagine
(AGMnews) -Campobasso, 29 Mar.   Una “Gocca d’Oro” a due oli  monovarietali, biologici, la “Peranzana” dell’Azienda Marina Colonna di San Martino in Pensilis e la “Gentile di Larino” L’Olio di Flora de La Casa del Vento di Larino, entrambi inseriti nella categoria “fruttato leggero”. Il Concorso Internazionale Aipo d’Argento 2018, organizzato dall’Associazione interregionale dei produttori olivicoli con la collaborazione delle Edizioni Informatore Agrario, ha registrato in questa sua quindicesima edizione una straordinaria partecipazione di aziende, ben 558, con oltre la metà che hanno superato  ha visto Il punteggio minimo necessari, quello degli 80 punti su 100.  Un successo che sta a testimoniare il giro di boa dell’olio di oliva e la nuova direzione, quella della qualità, l’elemento che sempre più interessa il consumatore, in particolare il nuovo consumatore. Pronta la risposta dei produttori con l’offerta, grazie anche alla crescita della cultura della qualità e alle nuove strumentazioni in campo e in frantoio, di prodotti altamente qualitativi e ricchi di immagine. Il Molise, con la nascita a Larino (1994) dell’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio, il Concorso “Goccia d’Oro”, giunto alla sua    edizione; la realizzazione e l’attività del Parco storico regionale dell’Olivo di Venafro;  la presenza dell’Associazione MolisExtra con la sua iniziativa “Extrascape” e, soprattutto, la nascita di tante nuove aziende, in gran parte in mano a giovani e giovanissimi, ha anticipato la svolta che oggi coinvolge il mondo dell’olio operante su tutt’e cinque i continenti.  Due oli monovarietali “Peranzana” e “Gentile di Larino”, con quest’ultima, inserita di recente, grazie a “L’Olio di Flora”, nella Rassegna degli Oli Monovarietali, a rappresentare il patrimonio molisano di biodiversità olivicola, composto da 19 varietà autoctone.
Le disposizioni per le prossime elezioni regionali del 22 aprile
immagine

(AGMnews) - Campobasso, 28 Mar.  In considerazione dell’imminenza delle elezioni regionali 2018, il Comitato Regionale per le Comunicazioni (CORECOM) ha fissato per il prossimo 6 aprile 2018, alle ore 10.00, il sorteggio per stabilire la collocazione dei messaggi politici autogestiti a titolo gratuito all’interno dei singoli contenitori radiotelevisivi. Il sorteggio si terrà presso la sede del Comitato, sita in Campobasso alla via Colitto, 7. Non potranno essere ammesse le adesioni alla trasmissione dei messaggi autogestiti gratuiti relativi alle elezioni regionali 2018 (MAG1) che perverranno al Comitato oltre il 30 marzo 2018. Il Corecom precisa ancora che entro e non oltre le ore 11.00 del giorno 5 aprile 2018 i soggetti politici interessati a trasmettere i suddetti messaggi autogestiti devono comunicare, preferibilmente tramite posta elettronica certificata o anche a mezzo telefax, alle emittenti locali e a questo Comitato le proprie richieste, indicando: il responsabile elettorale e i relativi recapiti; la durata dei messaggi, la dichiarazione di aver presentato le candidature nei territori interessati dalle consultazioni. A tal fine possono essere utilizzati i modelli MAG/3/ER resi disponibili sul sito del Corecom Molise. Alle emittenti radiotelevisive locali che intendono trasmettere messaggi politici autogestiti a pagamento, il Comitato richiama le disposizioni di cui all’art. 7 della delibera Agcom n. 2/18/CONS. Il Corecom alle emittenti che intendono trasmettere programmi di comunicazione politica, come definiti dall’art. 2, comma 1, lettera c) del Codice di autoregolamentazione (D.M. 8 aprile 2004), richiama l’attenzione sulle disposizioni di cui all’art. 2 comma 4 della deliberazione n. 2/18/CONS citata, che recita: “i calendari delle predette trasmissioni sono comunicati almeno sette giorni prima tramite posta elettronica certificata al competente Comitato regionale per le comunicazioni”. Le eventuali variazioni dei calendari dovranno essere tempestivamente comunicate al Comitato. Il Corecom infine richiama l’attenzione sull’avviso pubblicato sul proprio sito web in data 12 marzo 2018, inerente alla problematica dell’esiguità delle risorse che saranno disponibili per il rimborso dei MAG, così come comunicate dal Ministero dello Sviluppo Economico. “Ciò stante – precisa il Presidente del Corecom-, attesa la limitatezza delle risorse di cui sopra, le stesse non saranno verosimilmente sufficienti, pertanto, si procederà, previa pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale di riparto – anno 2018, alla liquidazione in misura proporzionale alle risorse disponibili”.

Giorno per giorno le tappe per arrivare al nuovo Governo.
immagine
AGMnews - Isernia, 20 Mar.  Riportiamo qui di seguito tutte le date utili alla formazione  della nuova stuttura politica parlamentare - 20 MARZO: Dopo il Senato (ieri), oggi  tocca alla Camera: si aprono le operazioni di accoglienza e registrazione dei deputati; 23 MARZO Venerdì la prima seduta delle due Camere per eleggere i presidenti. A Montecitorio nella prima votazione è richiesta la maggioranza dei due terzi dei componenti, nel secondo e terzo scrutinio la maggioranza dei due terzi dei voti, dalla quarta votazione in poi basta la maggioranza assoluta. Al Senato nelle prime due votazioni (venerdì) è richiesta la maggioranza assoluta dei componenti. Nella terza (sabato) serve la maggioranza assoluta dei voti. La quarta (sempre sabato) è un ballottaggio tra i due candidati che hanno ricevuto più voti in quella precedente; 25 MARZO: Entro questa data i parlamentari devono aver dichiarato il gruppo di appartenenza;  27 MARZO: Entro questa data ogni gruppo deve aver eletto il suo presidente;  31 MARZO: Il premier Gentiloni si dimette;  02 APRILE Iniziano le consultazioni del presidente della Repubblica
Si svolgerà dal 24 al 31 marzo p.v. - Tutto il programma sui 36 campi di gioco dell' Abruzzo
immagine
(AGMnews) - V.G. - 07 Mar.    La manifestazione giovanile di punta della Lega Nazionale Dilettanti torna in Abruzzo dopo il terremoto del 2009. Occasione di rinascita sportiva e sociale per gli organizzatori locali e per il territorio. Il grande appuntamento targato LND quest’anno in Abruzzo dal 24 al 31 marzo con il calcio a 11, un ritorno dopo l’edizione del 2009 segnata dal terremoto aquilano. Sarà l’edizione numero 57 .L’evento è stato presentato questa mattina presso la sala “Tosti” dell’Auditorium dell’Aurum dove sono intervenuti il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, il Presidente del Comitato Regionale Abruzzo LND Daniele Ortolano, il Presidente CONI Abruzzo Enzo Imbastaro, l’Assessore regionale allo Sport Silvio Paolucci e il Consigliere comunale di Pescara Adamo Scurti, il quale ha portato i saluti del Sindaco Marco Alessandrini. “Il Torneo delle Regioni mancava in questa meravigliosa terra da tanti anni – commenta Sibilia -  Siamo felici di tornare qui con un evento che rappresenta l’essenza della Lega Nazionale Dilettanti. Per i ragazzi e le ragazze che vi parteciperanno sarà un’esperienza indimenticabile sia dal punto di vista sportivo che culturale. Ringrazio il CR Abruzzo, le amministrazioni e tutti i partner della manifestazione per il loro grande impegno e lavoro”. Gli fa ecoOrtolano visibilmente emozionato: “Volevamo assolutamente riportare qui il Torneo per cancellare la delusione dell’ultima volta quando siamo stati costretti a sospendere la manifestazione. Grazie al sostegno della Lega Dilettanti, delle istituzioni sportive e delle amministrative locali, degli sponsor e delle società dilettantistiche abbiamo avuto questa grande possibilità per il rilancio della nostra Regione”.
Presenti anche il Vice Presidente Area Sud LND e Delegato al Calcio Femminile Sandro Morgana, il Vice Presidente Area Centro LND Francesco Franchi, il Presidente del CR Molise e membro del Consiglio Direttivo SGS Piero Di Cristinzi, il Consiglio Direttivo del CR Abruzzo e le Delegazioni Provinciali, Distrettuali e Zonali del Comitato, il Vice Presidente del CRA Regionale Angelo Pasqua  e i rappresentanti di alcuni dei Comuni che ospiteranno le gare del torneo: i Sindaci di Ortona e Lettomanoppello Leo Castiglione e Giuseppe Esposito, gli Assessori allo sport di Pineto, Martinsicuro e Francavilla al Mare Gabriele Martella, Alessandro Casimirri e Rocco Alibertini. Per gli sponsor della manifestazione Honda Italia e San Tommaso specialità alimentari Marcello Vinciguerra e Silvia D’Alessandro. Tra i partner della LND Stefano Bianchi di La Loggia Sport e Roberto Cianfrone di Italgreen. Hanno partecipato anche il Delegato allo Sport del Rettore dell’Università degli Studi di Teramo Luigi Mastrangelo e il Preside dell’Istituto Alberghiero di Villa Santa Maria Giovanna Ferrante, parti attive della macchina organizzativa.  Regione Abruzzo, Comuni, aziende sponsorizzatrici e società sportive hanno assistito il Comitato Organizzatore Locale nell’allestimento della manifestazione, coordinandosi per affiancare alla parte squisitamente agonistica dell’evento tutte le potenzialità turistiche e culturali di un territorio ricco di eccellenze. I protagonisti assoluti della kermesse LND saranno i 1500 atleti, tra calciatori e calciatrici dai 14 ai 22 anni, delle 75 Rappresentative delle categorie Juniores, Allievi, Giovanissimi e Femminili che difenderanno i colori di tutte le Regioni italiane e dei comitati autonomi di Trento e Bolzano. Calcolando anche gli staff tecnici e dirigenziali, nonché i vari collaboratori e il settore arbitrale, ben 2200 persone parteciperanno in maniera diretta all’evento.
Numeri impressionanti che non finiscono qui. Le gare in programma sono 139, e saranno giocate su 36 campi di tutte le province abruzzesi: L’Aquila (L’Aquila Acquasanta, Pescina), Chieti (Francavilla al Mare Valle Anzuca, Francavilla al Mare Antistadio, Miglianico, Ortona, Sambuceto), Pescara (Cepagatti, Città S.Angelo Comunale, Città S.Angelo Poggio Ulivi, Lettomanoppello, Montesilvano, Pescara Flacco, Pescara Gesuiti, Pescara Rancitelli, Pescara Zanni, Scafa, Spoltore, Torre de’ Passeri), e Teramo (Atri Centro Turistico Integrato, Atri Paese, Castelnuovo Vomano, Cologna Spiaggia, Controguerra, Giulianova Castrum, Giulianova Fadini, Martinsicuro, Pineto Druda, Pineto Pavone, Roseto Fonte dell’Olmo, S.Egidio Comunale, S.Egidio Secondario, Silvi Marina, Teramo Acquaviva, Teramo Bonolis, Teramo San Nicolò). 18 gli alberghi che ospiteranno i calciatori e i dirigenti nelle località di Alba Adriatica, Francavilla al Mare, Giulianova, Montesilvano, Ortona, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Silvi Marina, Tortoreto, Villa Rosa di Martinsicuro.
Questi i partner della manifestazione: a quelli targati LND HS-Only For Football, Generali, Molten, Quid, Italgreen eLa Loggia Sport, si affiancano i locali Assessorato allo Sport della Regione Abruzzo, Abruzzo Travelling, Università degli Studi di Teramo, HONDA, San Tommaso Specialità Alimentari, IPSSAR Giovanni Marchitelli di Villa S.Maria.
 
IL PROGRAMMA
Dal 24 al 26 marzo andrà in scena la fase a gironi: cinque raggruppamenti per le categorie Juniores, Allievi eGiovanissimi, quattro per il femminile. Si parte ogni giorno alle ore 10 con le partite dei Giovanissimi, a seguire gli Allievi alle 11.30, le calciatrici alle 14.30 e i ragazzi della Juniores alle 16.
Giornata di riposo il 27 marzo, poi si riprende con Quarti di Finale e Semifinali il 28 e il 29 (Giovanissimi ore 11.00, Allievi e Femminile ore 14.30, Juniores ore 16.30).
Le Finali saranno articolate in due giornate: il 30 marzo si terranno al Bonolis di Teramo quelle di Giovanissimi (14.30) e Allievi (16.30); il 31 trasferimento all’Acquasanta di L’Aquila per Femminile (11:30) e Juniores (14:30).
 
Prima Fase (gironi)
24 marzo – 1ª giornata
25 marzo – 2ª giornata
26 marzo – 3ª giornata
Seconda Fase (eliminazione diretta)
28 marzo – quarti di finale
29 marzo – semifinali
30 marzo – finali Giovanissimi e Allievi
31 marzo – finali Femminile e Juniores
 
COME SEGUIRE IL TORNEO
 
Tutta la comunicazione del 57° Torneo delle Regioni calcio a 11 sarà orientata al coinvolgimento del pubblico più vasto possibile con l’obiettivo di offrire un’esperienza di interazione personalizzata e ricca di contenuti.
Web e social network giocheranno un ruolo fondamentale: su facebook.com/LegaDilettanti gli utenti troveranno news, programma e risultati delle partite oltre agli album con le foto più belle;  su twitter.com/@LegaDilettanti#tdr2018 sarà possibile seguire tutto l’evento mixando i contenuti degli utenti con quelli ufficiali della manifestazione, mentre su instagram.com/legadilettanti troveranno ampio spazio le foto ed i video più suggestivi.  Al loro fianco il portale dedicato torneodelleregioni.lnd.it sarà il punto di riferimento per tutti i contenuti provenienti dai campi di gioco e per gli approfondimenti. L’esperienza “live” sarà favorita dall’ingresso gratuito a tutti gli impianti che ospiteranno le 139 gare in programma e dalla trasmissione in diretta streaming di 52 match su diverse piattaforme web, alcune delle quali sulla pagina Facebook ufficiale della Lega Nazionale DIlettanti. Una trasmissione serale, sempre in streaming, manderà in onda gli highlights della giornata, facendo una panoramica dettagliata della competizione e degli avvenimenti più importanti del Torneo. Per i più tecnologici, tutte le gare del 57° Torneo delle Regioni potranno essere seguite utilizzando l’applicazione per smartphone Goalshouter con una cronaca testuale ricca di informazioni, statistiche e notifiche personalizzate.  Sul fronte della carta stampata, la testata locale Il Centro dedicherà un inserto quotidiano con tabellini, classifiche, informazioni utili, interviste, commenti e scatti di gioco. Sull’edizione online del giornale saranno disponibili inoltre i contenuti della trasmissione in streaming. Ampia visibilità anche sui grandi quotidiani sportivi nazionali: Corriere dello Sport e Tuttosport racconteranno sulle proprie pagine uno dei maggiori eventi di calcio giovanile nel panorama europeo.
"L’Indignazione" sara il Tema al centro del dibattito
immagine
(AGMnews) -Campobasso, 27 Feb.   Sarà presentata a Boiano, mercoledi 28 febbraio dalle ore 17.30 presso il  Salotto Letterario UMDI   del Centro Studi Agorà Palazzo Colagrosso: L’Indignazione. Tema al centro del dibattito.  Sono previsti interventi programmati e non, di docenti universitari, studiosi, ricercatori, esperti, rappresentanti delle istituzioni, giovani, gente comune. Tema centrale  è infatti l’Indignazione, emozione spesso associata impropriamente alla rabbia, che si esprime, in genere, in modo discreto, e consiste nel provare un sentimento costituito da un misto di sdegno, risentimento o riprovazione, nei confronti di persone o comportamenti, ritenuti offensivi intrinsecamente o nei confronti del proprio senso morale. Un argomento di scottante attualità, che coinvolge ognuno di noi e chiama alla riflessione. L’iniziativa del Centro Studi Agorà e del quotidiano UMDI Un Mondo d’Italiani con Regione Molise Presidenza del Consiglio – Università del Molise, Cattedra di Storia Contemporanea – Istituto Italiano Studi Filosofici, Ippocrates – Molise Noblesse – Servizio Civile Nazionale – Casa Molise – Aitef – Comune di Bojano, nasce da un’idea di Mina Cappussi: ricreare il Salotto Letterario che, dal symposium greco, ha trovato la sua massima espressione nelle donne illuminate che riunivano intellettuali e personaggi di spicco influendo, di fatto, sulla formazione dell’opinione pubblica e sulla politica dello Stato. Un progetto ambizioso “Porta un libro e tornerai con un’idea!”, che ha intercettato una domanda di cultura importante, perché i Salotti, a Bojano, sono diventati un cult, uno al mese, ognuno con un tema diverso, ricompresi nelle azioni di Molise Sperimenta per il Patto per lo Sviluppo del Molise nel solco di “Molise Noblesse, Movimento per la Grande Bellezza di una piccola regione”. Di indignazione si parlerà a Palazzo Colagrosso. In apertura i saluti istituzionali di Marco Di Biase, Sindaco del Comune di Bojano, Clementina Columbro, Assessore alla Cultura, Nico Ioffredi, Delegato alla Cultura della Regione Molise. Si entra nel vivo con gli interventi. “L’indignazione come motore della storia” il titolo della relazione del prof. Giuseppe Pardini, Docente di Storia Contemporanea Università degli Studi del Molise; Mina Cappussi, Direttore del quotidiano internazionale Un Mondo d’Italiani, docente Università Roma Tre, Counselor, affronterà la questione da uno speciale punto di vista “Perché ci indigniamo”. E’ un excursus ambizioso quello del prof. Giulio de Jorio Frisari del prestigioso Istituto Italiano Studi Filosofici, che parlerà di “Grandi indignati nella letteratura tra perdono e vendetta”. La prima parte della serata si chiuderà con letture, improvvisazioni, testi poetici, canzoni delle ragazze e dei ragazzi del Servizio Civile Turchese e Argento, e del pubblico in sala. Sarà poi il turno di Franca Romano, della Via Micaelica Molisana, con “Intelligenza Emotiva (Goleman). Come usare le emozioni”, seguita da Angela Arena (studentessa Economia Aziendale Unimol), con “Indignatevi di Stephane Hessel”. Random reglection rappresenta invece una novità assoluta e una sorpresa a cura di Valentina Lancellotta, Alessandra Del Riccio e Carla Rossi. Si spegneranno le luci e…
Ovviamente non riveliamo cosa accadrà, altrimenti che sorpresa sarebbe?
Le conclusioni sono affidate a Maurizio Varriano, coordinatore nazionale di Borghi d’Eccellenza. Nel corso della serata sarà annunciato il prossimo Salotto Letterario di Marzo e il primo Molise Award in the World in regione, dopo quello tenutosi a Bologna, che premierà tre eccellenze in viaggio in Italia e oltre. La partecipazione ai Salotti Letterari UMDI è libera, gratuita e aperta a tutti, ma come segno di riconoscimento e biglietto unico per entrare è richiesto un libro in bella vista!
Inizio
<< 10 precedenti
Armando Caramanica Editore SrlS Contrada Colle delle Api snc 86100 Campobasso Italia P.iva 01723130702 armandocaramanicaeditore.srls@workpec.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact