Tag Titolo Abstract Articolo
Il premio è rivolto a tutti i giornalisti che realizzano servizi giornalistici di elevato livello che trattano le tematiche connesse all’energia da fonte rinnovabile eolica
immagine
(AGMnews) - Roma, 24 mag. Il premio è dedicato a tutti i giornalisti che si occupano di eolico, sottolineandone il valore economico, industriale e ambientale, su carta stampata, web, radio e tv e senza distinzione di categoria per gli "under 30". L’obiettivo del premio è quello di stimolare un giornalismo serio e professionale, animato da motivazione, entusiasmo, chiarezza e soprattutto ricerca della verità. È sempre più evidente, infatti, l'importanza di una adeguata formazione e del rispetto della deontologia professionale come elementi imprescindibili per una informazione seria ed efficace. Inoltre anche per la VI edizione vi sarà un riconoscimento economico all’autore di uno dei servizi giornalistici premiati. I premi saranno attribuiti dalla Giuria, costituita da giornalisti professionisti e da esperti del settore eolico, ai giornalisti che si siano distinti per qualità e professionalità dei loro articoli o servizi apparsi su testate nazionali, internazionali o locali nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017. Nell’ultima edizione sono stati premiati: Igor Staglianò (Rai 1) per la categoria TV, Luca Pagni (La Repubblica) per la categoria Stampa, Lucas Duran (Radio Vaticana) per la categoria Radio; Sergio Ferraris (QualEnergia) per la categoria WEB, Gianluca Zapponini (Startmag) per la categoria Under 30. La cerimonia di premiazione avverrà nell’ambito di un apposito evento di cui sarà data comunicazione ai vincitori. La domanda di partecipazione con il relativo servizio dovrà essere inviata all'indirizzo e.mail comunicazione@anev.org entro e non oltre il giorno 31 dicembre 2017.
Una tappa della storia formiana attraverso un percorso della memoria che coinvolge la cittadinanza e le scuole.
immagine
(AGMnews) - Formia (LT), 19 mag. Nella ricorrenza del 73° anniversario della liberazione di Formia, le sezioni locali delle Associazioni combattentistiche e d’Arma, con il concorso ed il supporto dell'Archivio Storico Comunale, ricordano questa tappa della storia formiana attraverso un percorso della memoria che coinvolge la cittadinanza e le scuole. Si inizia giovedì 18 maggio alle ore 17:00 presso la Torre di Mola con l’inaugurazione della mostra didattica “Documenti”, curata da Vincenzo Filosa dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, sezione di Maranola, nella quale verranno esposti materiali archivistici e documentari e saranno proiettati filmati d'epoca. La mostra proseguirà, con visite guidate dedicate alle scuole, dal 19 al 21 maggio con apertura dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Sabato 20 maggio alle ore 17.00 all'interno della mostra verrà proiettata “La mandra”, opera teatrale di Antonio Forte e interpretata dalla compagnia “Il setaccio”. Domenica 21 maggio alle ore 11.00 nella chiesa della Madonna del Carmine (Via Rubino 125) Santa Messa al termine della quale un corteo di autorità, rappresentanti delle Associazioni e cittadinanza, sfilerà per la città e deporrà una corona d'alloro davanti al monumento ai Caduti in piazza della Vittoria. Per la prima volta tutte le associazioni combattentistiche e d'arma della città si riuniscono ed organizzano, con la collaborazione dell'Archivio Storico Comunale, le iniziative legate all'anniversario della Liberazione di Formia, dimostrando che fare rete è possibile e, soprattutto, come sottolinea Annibale Mansillo, che “il rispetto per la memoria del nostro passato è una condizione imprescindibile per l'impegno nel presente ed una speranza per un futuro di pace”. Partecipano: Associazione Mutilati ed Invalidi di Guerra, Istituto del Nastro Azzurro, Associazione Combattenti e Reduci, Associazione Marinai d'Italia, Associazione Arma Aeronautica, Associazione Carabinieri, Associazione Finanzieri d'Italia, Associazione Polizia di Stato.
 
Un traguardo importante per l'Amministrazione Comunale che ha caratterizzato il proprio governo cittadino con politiche rivolte alla tutela dell'ambiente
immagine
(AGMnews) - Gaeta (LT), 09 mag. Assegnata alla Città di Gaeta la Bandiera Blu 2017: è il quarto anno consecutivo, un traguardo importante per l'Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Cosmo Mitrano che ha caratterizzato il proprio governo cittadino con politiche rivolte alla tutela dell'ambiente, all'eco sostenibilità e alla valorizzazione delle bellezze naturali e paesaggistiche. Il l'Assessore alle Politiche Ambientali Iolanda Mottola ha partecipato alla cerimonia ufficiale di consegna che si è svolta a Roma lunedì 8 maggio,  presso l'Aula convegni del CNR Centro Nazionale delle Ricerche. Il vessillo viene attribuito dalla Foundation for Environmental Education ogni anno in 48 paesi, alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto. Premia la qualità delle acque di balneazione ma anche il turismo sostenibile, l’attenta gestione dei rifiuti e la valorizzazione delle aree naturalistiche. La “Bandiera Blu” corrisponde, dunque, ad una certificazione della qualità ambientale delle località rivierasche ed è un simbolo riconosciuto in tutto il mondo, sia dai turisti che dagli operatori del settore, come un valido eco-label relativamente al turismo sostenibile in località turistiche marine e lacustri. Gaeta potrà, dunque, fregiarsi dell'ambito riconoscimento assegnato in base a rigorosi controlli sulle qualità delle acque del mare, della costa, dei servizi, misure di sicurezza ed educazione ambientale e, tra i parametri principali controllati per l’ottenimento del prestigioso riconoscimento (in grado di attirare flussi turistici), ci sono la qualità delle acque di balneazione, i livelli di raccolta differenziata, la regolamentazione del traffico veicolare, la presenza di piste ciclabili e aree pedonali, la cura dell’arredo e il decoro urbano, la sicurezza e i servizi in spiaggia. I controlli vengono effettuati dagli organi locali della FEE che, attraverso un Comitato Nazionale di giuria, propone alla Fee Internazionale le candidature della nazione."Un riconoscimento - dichiara il Sindaco Mitrano - che conferma Gaeta tra i comuni che hanno coniugato lo sviluppo con la tutela dell’ambiente e del territorio e che impegna a lavorare con sempre maggiore lena per migliorare i servizi offerti  ai cittadini e ai turisti, con l’obiettivo di fare sistema con le città limitrofi. La Bandiera Blu conseguita per il quarto anno consecutivo premia le politiche green perseguite dalla nostra Amministrazione Comunale. Con la diffusione della raccolta differenziata dei rifiuti attraverso il sistema porta a porta, il sostegno alla mobilità sostenibile anche attraverso il bike sharing, iniziativa unica in provincia e sicuramente rara in ambito regionale, le piste ciclabili in fase di realizzazione, gli incentivi alle auto elettriche per le quali è gratis la sosta nelle strisce blu, abbiamo messo in campo una serie di iniziative determinanti per la conquista del vessillo è anche il simbolo di un impegno costante che assumiamo con i cittadini per realizzare una città più pulita, più ordinata, più sicura, più bella, quindi più vivibile e attraente per tutti, turisti e residenti. Un ringraziamento doveroso e sentito al dirigente del Dipartimento Cura, Qualità del Territorio e Sostenibilità Ambientale  del Comune Pasquale Fusco e ai dipendenti comunali Stefania Mancini e Giandomenico Valente, per il rilevante contributo dato al raggiungimento di questo brillante risultato". Grande soddisfazione è espressa anche dall'Assessore Mottola che ha partecipato all'emozionate cerimonia di consegna della Bandiera Blu "Gaeta ha intrapreso la strada giusta per affermarsi come città green, utilizzando le politiche ambientali quali strumenti fondamentali per restituire vitalità al tessuto sociale, economico e imprenditoriale cittadino, considerando l'ambiente un vero e proprio volano per lo sviluppo del territorio. Hanno contribuito al giudizio finale e alla assegnazione importanti Enti ed Istituzioni, quali: il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il Coordinamento Assessorati Regionali al Turismo, il Comando Generale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, l'ISPRA, il Laboratorio di Oceanologia ed Ecologia Marina dell'Università della Tuscia, il Consiglio Nazionale dei Chimici e l'A.N.C.I (Associazione Nazionale Comuni Italiani), nonché organismi privati quali i Sindacati Balneari (SIB Confcommercio FIBA Confesercenti), la FIN  - sez. Salvamento. Il Comando Generale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, anche quest'anno garantirà il supporto per verificare la rispondenza delle località premiate ai criteri di spiaggia richiesti. L'invio tempestivo degli esiti delle visite di controllo, permetteranno di intervenire e di contribuire al mantenimento degli standard di eccellenza previsti dal programma Bandiera Blu.  
Il comune ha emanato un bando a favore di quegli inquilini morosi incolpevoli titolari di contratto di locazione soggetti a provvedimenti di sfratto.
immagine
(AGMnews) - Fondi (LT), 08 apr. Il Comune di Fondi ha pubblicato nei giorni scorsi, a firma del Dirigente del Settore 1, l’Avviso pubblico per la concessione di contributi agli inquilini morosi incolpevoli titolari di contratto di locazione soggetti a provvedimenti di sfratto. I contributi, messi a disposizione dalla Regione Lazio, sono stati attribuiti al Comune con determinazione regionale n. G14096 del 28 Novembre 2016. Per “morosità incolpevole” si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone di locazione a causa della perdita o della consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare. Il bando comunale è pubblicato con la modalità di “bando aperto” al fine di ricevere e valutare le domande dei soggetti richiedenti e consentire l’accesso ai contributi in qualsiasi periodo nel quale è attiva la gestione dell’annualità del fondo, fino ad esaurimento delle risorse. La perdita o la consistente riduzione della capacità reddituale deve essere successiva alla stipula del contratto di locazione e porsi, dunque, quale condizione che produce la morosità e si verifica quando il rapporto canone/reddito raggiunge un’incidenza superiore al 30%. Tra i requisiti necessari per l’accesso al contributo figurano il reddito I.S.E. non superiore ad Euro 35.000,00 o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore I.S.E.E. non superiore ad euro 26.000,00; l’essere destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida; la sussistenza del contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9 e gli alloggi di edilizia residenziale pubblica destinanti all’assistenza abitativa), la residenza nell’alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno. Costituisce criterio preferenziale la presenza all’interno del nucleo familiare di almeno un componente: ultrasettantenne; minore; con invalidità accertata per almeno il 74%; in carico ai servizi sociali o alle competenti aziende sanitarie locali per l’attuazione di un progetto assistenziale individuale. Il modello di domanda è disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Fondi, al quale gli interessati potranno rivolgersi per eventuali chiarimenti, in orario di ricevimento del pubblico, ed è altresì disponibile – unitamente all’Avviso pubblico – sul sito istituzionale www.comunedifondi.it nella sezione “Avvisi Pubblici”.
I Millennials d’Italia lasciano un’impronta. Dai laboratori dei sentimenti, agli innovatori teen
immagine
(AGMnews) - Gaeta (LT), 04 apr. Al via la seconda edizione del Festival dei Giovani: dal 4 al 7 aprile attesi a Gaeta (LT) attesi migliaia di studenti da tutta Italia. Dopo il successo dello scorso anno, che ha visto la partecipazione di 10.000 ragazzi, il Festival dei Giovani, la prima grande iniziativa pensata, ideata per e con le nuove generazioni, promossa dall’associazione culturale Noisiamofuturo, la Società Strategica Community della giovane imprenditrice Fulvia Guazzone, in collaborazione con il Comune di Gaeta e l’Università LUISS, con il patrocinio del Consiglio regionale del Lazio, il supporto di Wind Tre e con Intesa Sanpaolo ed Eni, entrambi main sponsor, ritorna nella città di Gaeta, arricchita da idee originali e nuovi contest stimolanti che saranno gestiti dagli stessi ragazzi, protagonisti assoluti dell’iniziativa. “E’ un Festival dell’ascolto – spiega l’ideatrice e responsabile Fulvia Guazzone, Ceo & Founder di Strategica Community, la società autrice dei principali format di comunicazione verso giovani – Oggi tutti parlano di giovani, parlano ai giovani. Ma noi siamo convinti che i ragazzi debbano essere maggiormente incentivati ad esprimersi e soprattutto che debbano essere ascoltati, con attenzione e disponibilità al confronto. La prima edizione del Festival è nata su queste basi ed è stata un grande un successo. L’edizione 2017 rafforza questa sua vocazione, è anche sostenuta da una community – NOISIAMOFUTURO® - di decine di migliaia di giovani che condividono idee, talenti, curiosità e comunque voglia di confronto e di crescita”. L’obiettivo di quest’anno è quello di “lasciare il segno”, far parlare di sé una generazione che non si ritrova nelle definizioni che la società le attribuisce comunemente, che desidera diffondere opinioni e proposte, esprimendo liberalmente il proprio talento. “Il Festival dei Giovani - dichiara Giovanni Lo Storto, Direttore Generale della LUISS - è un appuntamento che diventa tradizione. I ragazzi oggi desiderano un luogo per capirsi e per farsi capire, mettendo a fuoco non solo i loro interessi e le loro passioni, ma anche le potenzialità nascoste, per costruire il proprio futuro, con una consapevolezza: che contaminarsi di idee, pensieri, progetti è sempre fonte di arricchimento”. Una kermesse di seminari e dibattiti sulle tematiche più vicine agli studenti: lavoro e impegno sociale, integrazione e multiculturalità, arte, cultura e musica, cucina, ma anche social, politica e attualità nella cornice della cittadina laziale che per il secondo anno consecutivo ospiterà l’iniziativa ed i suoi protagonisti. "Gaeta è pronta – afferma il Sindaco Cosmo Mitrano - ad accogliere nuovamente con entusiasmo migliaia di giovani, consolidando un sodalizio, facendo spazio alla loro creatività, ai loro interessi, accompagnandoli verso percorsi di formazione e lavoro, nella prospettiva di nuove frontiere da raggiungere. La nostra città sarà ancora e per quattro giorni un grande "laboratorio" per il futuro dei nostri ragazzi. Ma il Festival dei Giovani rappresenta per Gaeta anche un'importante occasione per affermarsi nel mercato del turismo giovanile. Vogliamo cogliere quest'opportunità, offrendo non solo preziosi tesori paesaggistici, storici ed artistici, ma anche luoghi ed eventi per momenti di relax e divertimento. Un vivo ringraziamento alla LUISS Guido Carli e a tutti gli sponsor. Un plauso a Strategica Community ideatrice del Festival". Nei 130 eventi in programma al Festival, i giovani si racconteranno e daranno il loro contributo di una generazione che vuole rispondere “all’emergenza futuro” con idee e voglia di fare. Tanti gli ospiti, provenienti dal mondo della formazione e della ricerca che si confronteranno con i Millennials e le tematiche di attualità in programma: dall’immigrazione alla politica; dall’innovazione alla ricerca dal bullismo e i suoi “pentiti” alla parità di genere; dall’Europa all’economia sostenibile, dal tema “Come mi costruisco un lavoro” alla disabilità vissuta in positivo; dal lavoro ai tempi dei social network all’economia circolare. Pierluigi Monceri, Direttore regionale di Intesa Sanpaolo per Lazio, Sardegna e Sicilia: “Intesa Sanpaolo da sempre investe sui giovani perché è attraverso di loro che si costruisce il futuro del Paese. Accompagnare le loro passioni e contribuire a realizzare i loro sogni sono un obiettivo centrale per la nostra Banca e per questo siamo costantemente alla ricerca delle modalità e dei linguaggi più adatti. Il Festival dei Giovani di Gaeta rappresenta un’importante occasione per incontrare e conoscere meglio i nostri ragazzi. Le numerose attività in programma, dalle fabbriche della nostra Formazione al Museo del Risparmio, saranno momenti di confronto e di arricchimento reciproco”. Riflettori puntati anche sull’innovazione e le città del domani per immaginare il mondo che verrà tra nuove tecnologie e i devices digitali ed un villaggio all’interno del Festival che ospiterà droni, robot e nuove tendenze high tech. Per Massimo Angelini, PR Internal & External Communications Director di Wind Tre, “il Festival dei Giovani è un’occasione unica per dare voce alle idee, alle proposte e ai progetti innovativi delle nuove generazioni che guardano al futuro in modo alternativo e fuori dagli schemi. E’ un approccio aperto con il quale ciascuno può scoprire il proprio talento e al quale Wind Tre si sente particolarmente vicina perché è parte integrante del nostro DNA”. Lo sguardo è rivolto non solo al futuro lontano ma anche al futuro prossimo con le attività di orientamento scolastico e professionale, le simulazioni dei test d’ammissione ai corsi di laurea triennale e a ciclo unici, curate dall’orientamento LUISS, che ogni giorno offriranno agli studenti la possibilità di confrontarsi con i contenuti della prova di ammissione dell’Ateneo intitolato a Guido Carli. Spazio, poi, ai sentimenti con i laboratori sulle emozioni, per riflettere sul benessere fisico e psicologico dei ragazzi; sessioni su come imparare a focalizzare i propri sentimenti; ad amare e vivere felici. E ancora, idee a confronto con la formula dei debates sul rapporto genitori-figli, uomo–donna, vegani e onnivori, pro-contro droghe leggere. Tra i partecipanti alla seconda edizione: ben 2.000 i ragazzi coinvolti nel contest La tua idea di impresa, “adolescenti innovatori” che porteranno a Gaeta più di 200 progetti di innovazione; 3.000 aspiranti giornalisti del social journal Noisiamofuturo, la piattaforma dove i ragazzi diventano reporter con video inchieste, articoli e post, scegliendo argomenti che interessano di più tra attualità, sociale, ambiente, scuola e lavoro, salute, cultura e sport e oltre 4000 studenti impegnati in Alternanza Scuola -lavoro  che saranno operativi al Festival con il progetto della Buona scuola. Da segnalare, tra i 130 eventi: Martedì 4 aprile prende il via la redazione del social Journal Noi siamo futuro dove 3000 ragazzi nel corso arricchiranno ogni giorno le pagine virtuali di questo giornale con racconti, video, testimonianze per un diario di bordo virtualmente autentico del Festival e dei suoi protagonisti.  Apertura alle 11,00 del Village della città del futuro, per proiettarsi nel mondo che verrà con nuove tecnologie, droni e architetture digitali. Alle 17,00 Inaugurazione ufficiale con il Vice Presidente della LUISS, Luigi Serra; il Direttore generale dell’Ateneo, Giovanni Lo Storto, le autorità locali e le aziende che hanno supportato l’iniziativa e studenti da tutta Italia. Mercoledì 5 aprile: si parla delle nuove frontiere del terrorismo con Alessandro Orsini, direttore Osservatorio internazionale sulla sicurezza della LUISS ai diritti negati della ricerca al centro dell’incontro con la famosa virologa Ilaria Capua (mercoledì 5 aprile alle ore 12,00) membro CdA dell’Ateneo, che sarà a Gaeta per presentare il suo ultimo libro “Io trafficante di virus”. Alle 15,00 dibattito su Dire no al bullismo con le testimonianze di giovani bullisti pentiti per condividere il loro rifiuto verso questo fenomeno di disagio sociale; Giovedì 6 aprile: Dibattito sul valore della legalità con il Rettore della LUISS Paola Severino, ore 10,00 e, a seguire, 230 idee di impresa a concorso, frutto del lavoro in classe di ben 2000 adolescenti innovativi che presenteranno alle 11,30 le loro proposte originali per il premio Innovazione 2017, in partnership con SFC Confindustria, per un mondo più sostenibile. Venerdì 7 aprile: Risultati del Laboratorio sulle emozioni attivo tutti i giorni del festival, dove un pool di esperti “insegneranno a riconoscere” i sentimenti che, spesso i ragazzi non riescono a mettere a fuoco: dalla rabbia alla vergona; dalla passione all’amore. Alternanza scuola-lavoro a confronto: parlano le aziende ore 11,00; simulazione del test di ingresso LUISS ore 12,00; E ancora, l’evento Dire no al Bullismo, alle ore 15,00 e Giovani in Cantiere in collaborazione con i MIUR, ore 1530. Appuntamento dunque, a Gaeta per sentire, ascoltare e capire la voce di una generazione che ha tanto da dire e da insegnarci.  Per consultare il programma e il calendario degli eventi: www.festivaldeigiovani.it
Grazie alla partecipazione attiva dello Sportello Informagiovani comunale, che ha organizzato una serie di incontri con giovanissime eccellenze del nostro territorio
immagine
(AGMnews) - Gaeta (LT), 01 apr. Si svolgerà dal 4 al 7 aprile 2017 la kermesse pensata e gestita dai giovani per i giovani, promossa dal Comune di Gaeta, Università LUISS Guido Carli e Strategica Community, con il patrocinio dell'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, dal Consiglio Regionale del Lazio, dal CONI, dall'ANPAL (Associazione Nazionale Politiche Attive del Lavoro). Main sponsor Intesa Sanpaolo. Il via martedì 4 aprile alle ore 17, con la cerimonia inaugurale in Piazza Monsignor Di Liegro. Da quel momento e per 4 intensi giorni sarà tutto un susseguirsi di workshop, concerti, premiazioni, seminari e dibattiti che si alterneranno nelle diverse location del Festival: due quest'anno i villaggi che saranno allestiti in Piazza XIX Maggio e Piazzale Caboto, e pieno coinvolgimento organizzativo dell'Istituto Fermi, dell'Istituto Nautico Caboto e dell'ITS Fondazione Caboto che ospiteranno i diversi appuntamenti del Festival. Presenti per la seconda edizione molti imprenditori, docenti universitari, startuppers, personaggi del mondo della formazione, dell’informazione, dello sport e dello spettacolo per valorizzare le proposte dei ragazzi. Immancabile all'appuntamento anche quest'anno, dunque, l’Informagiovani comunale. Lo Sportello ha invitato al Festival tre giovani imprenditori originari di Gaeta che si sono distinti in diversi ambiti professionali. Si tratta di Lorenzo Di Ciaccio, ingegnere informatico, fondatore di Pedius, un’applicazione per smartphone che consente alle persone non udenti di effettuare conversazioni con piena facilità: “fare del bene è il modello di business” è infatti il suo motto, che l’ha portato alla vittoria del Global Social Venture Competition. Questo ambito traguardo gli ha assicurato inoltre la fiducia di numerose realtà finanziarie, quali Sistema Investimenti, Embed Capital, e della stessa Tim Ventures da cui ha ottenuto quasi 1,5 milioni di inanziamenti. Lorenzo racocnterà la sua impresa mercoledì 5 e giovedì 6 all'interno dell’area village Piazza XIX Maggio del Festival. 
Si è tenuto un incontro per delineare le linee guida del nuovo Piano Regolatore Generale.
immagine
(AGMnews) - Gaeta (LT), 30 mar. Ampia partecipazione e grande interesse hanno caratterizzato l'incontro pubblico promosso dall'Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Cosmo Mitrano per definire, all'interno di un percorso condiviso con le diverse realtà cittadine, le linee guida del nuovo Piano Regolatore Generale. Questa prima consultazione si è svolta lunedì 27 marzo 2017, nell'Aula Consiliare del Palazzo Comunale, alla presenza del Primo Cittadino, dell'Assessore all'Urbanistica Luigi Coscione e dello staff tecnico cui è stato affidato l'incarico di redigere la Variante Generale al Piano Regolatore Generale. L'incontro era rivolto a tutte le categorie professionali e rispettivi professionisti operanti sul territorio ma anche nelle città limitrofe ( architetti, ingegneri, geometri, geologi, ambientalisti, biologi, agronomi, avvocati ecc) che hanno partecipato in gran numero. Molto soddisfatto per il vivo interesse manifestato dai professionisti e dalla cittadinanza, il Sindaco Mitrano il quale ha auspicato il proficuo prosieguo dei lavori delle consultazioni nella consapevolezza della rilevante importanza del percorso condiviso avviato. "Insieme, amministrazione e cittadini, siamo chiamati ad un compito importante: dare un nuovo volto alla Città di Gaeta seguendo linee di sviluppo determinate dai fattori congiunturali intervenuti nel tempo, modificativi dell'assetto economico, produttivo e sociale del territorio. Il nuovo Piano Regolatore sarà la chiave di volta per la crescita di Gaeta secondo profili più rispondenti alla sua attuale configurazione sociale, demografica, economica ed urbanistica, individuati e definiti con i cittadini e per i cittadini". Il dibattito con i professionisti presenti in aula consiliare si è sviluppato partendo da alcuni punti fondamentali, come spiega l'Assessore Coscione: "Dagli studi dello staff tecnico incaricato sono emersi due elementi principali sui cui lavorare per la realizzazione della Variante: lo sviluppo della Piana di Sant'Agostino, considerata area ad alto potenziale turistico; la riqualificazione della zona centrale così individuata: ex AVIR, vecchia ferrovia e campo sportivo, tale riqualificazione dovrà essere realizzata in una visione d'insieme e strettamente collegata al ripristino della Littorina. Obiettivo primario del nuovo Piano Regolatore, e verso il quale devono concentrarsi gli sforzi maggiori, è quello dello sviluppo turistico della città. Il turismo ha margini di crescita molto ampi nella nostra economia, per le bellezze paesaggistiche storiche e  artistiche di Gaeta, per le sue tradizioni enogastronomiche, per la sua millenaria storia di città di mare. Il P.R.G. dunque, avrà questo filo conduttore. Ma non va messa in secondo piano l'importanza delle zone agricole nel contesto dello sviluppo economico  del territorio. Insomma guardiamo al mare ma anche all'entroterra, come custodi di preziose risorse sulle quali dobbiamo costruire tutti insieme il futuro della nostra Gaeta". Un secondo appuntamento è previsto per lunedì 10 aprile 2017, alle ore 18, sempre in Aula Consiliare, ed è rivolto a tutte le associazioni sindacali, economiche, imprenditoriali e sociali, nonché singoli cittadini aventi interesse
immagine
(AGMnews)  - Gaeta (LT), 23 mar. Pronta la replica dell’Assessore allo Sport Luigi Ridolfi in merito alla polemica innescata da oppositori politici sulla riqualificazione dello Stadio Riciniello di Gaeta. “Mi corre l’obbligo fornire una corretta informazione all’opinione pubblica che potrebbe rimanere disorientata dalle fuorvianti  quanto pretestuose affermazioni rilasciate dal Movimento 5 stelle agli organi di stampa o diffuse attraverso i social.. Innanzitutto credo sia piuttosto palese che, come spesso avviene, si parli senza la pur minima cognizione di causa, ricorrendo a stucchevoli frasi ad effetto che ormai caratterizzano il copione da recitare in campagna elettorale. L’attuale Amministrazione ha investito nel settore dell’impiantistica sportiva circa sei milioni di euro che risultano essere appena sufficienti per colmare carenze ataviche di cui la nostra città soffre e che hanno fortemente condizionato e pregiudicato il decollo della pur, nonostante tutto, intensa attività sportiva portata avanti con encomiabili passione e sacrificio. Tale investimento è stato reso possibile grazie a specifici finanziamenti agevolati da parte del Credito Sportivo che, attraverso bandi mirati, ha dato opportunità a tutti i Comuni di poter accedere a mutui agevolati che prevedevano l’abbattimento, e per una parte addirittura l’azzeramento, del tasso di interesse, peraltro già istituzionalmente molto basso. Di questi finanziamenti ne trarrà sospirato beneficio l’utenza sportiva cittadina che a breve potrà vedere risolti gran parte dei problemi logistici finora patiti. Probabilmente ciò non costituisce una priorità per la candidata sindaco del movimento e la sua opinione va rispettata, anche se assolutamente non condivisibile da parte del sottoscritto e, soprattutto, da chi pratica o segue l’attività sportiva sia essa agonistica che amatoriale. Questa sorta di “sciacallaggio”, nel raffrontare artatamente la scelta operata dall’attuale Amministrazione con le altre priorità di cui la città necessita, appare decisamente fuori luogo e maschera, a modesto parere personale, un goffo tentativo di strumentalizzare un intervento atteso da decenni. Sarebbe altrettanto ipocrita negare l’esigenza di dover far fronte ad altre diverse priorità, ma credo che, compatibilmente con gli strumenti necessari, questa Amministrazione abbia lavorato nella direzione giusta per poterle, laddove possibile, risolvere e nei casi in cui non lo è stato ha, comunque, posto in essere azioni ed interventi atti a limitarne i disagi. Altra frase ad effetto, come da consolidato refrain, utilizzata dai nostri detrattori “credo che tutti sappiamo perché si continuano ad appaltare progetti da milioni di euro”, pur ritenendola altamente lesiva e pregiudizievole, preferisco non scivolare in una polemica di basso rango limitandomi a dire che se sono così convinti hanno a disposizione tutti gli strumenti per denunciare questo loro “sospetto”, argomentandolo con elementi inconfutabili altrimenti si rischia, come spesso accade, di cadere nella rituale campagna diffamatoria, tipica, purtroppo, delle ultime tornate elettorali tenutesi nella nostra città. Chiudo invitando ad una maggiore informazione prima di addentrarsi in polemiche spicciole che difficilmente sortiscono gli effetti sperati in quanto l’opinione pubblica è ormai esausta di dover subire bombardamenti mediatici in nome di un fantomatico “rinnovamento” fatto di tante chiacchiere e di  scarsi contenuti concreti.”
Interventi per rendere una migliore igiene e una miglior qualità degli stili di vita
immagine
(AGMnews) - Gaeta (LT), 08 mar. Proseguono gli interventi di bonifica ambientale, finalizzati a garantire l'igiene, la sistemazione degli spazi verdi pubblici e, più in generale, una migliore qualità della vita urbana. Lavori che concretizzano una priorità dell'attuale esecutivo, sempre in prima linea nella tutela e manutenzione delle aree green della città. L'Ufficio Ambiente del Comune ha previsto interventi di potatura di alberi, taglio erba e pulizia complessiva delle zone verdi pubbliche a partire da Via Cuostile giovedì 9 marzo 2017. Il 10 marzo i lavori si sposteranno in Via Catena e l'11 marzo in Via Cesare Battisti. In queste strade, nei giorni indicati, a partire dalle 7.30, fino al termine delle operazioni di pulizia, il Comando del Corpo di Polizia Locale ha istituito con apposita ordinanza, il divieto di sosta con rimozione. L'Amministrazione Comunale si scusa con la cittadinanza per eventuali disagi causati dallo svolgimento di  tali lavori. 
Parte la differenziata porta a porta per un sevizio più efficiente e rispettoso per l'ambiente
immagine
(AGMnews) - Fondi (LT), 08 mar. Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli rendono noto che con delibera di Giunta Municipale approvata nella giornata di ieri, Lunedì 6 Marzo, si è proceduto a prendere atto della proposta degli Uffici di integrare il Capitolato speciale di appalto del servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti urbani e assimilati, differenziata “porta a porta”, servizio di spazzamento stradale e altri servizi accessori – stipulato nel Maggio 2016 – con cui si era determinata una significativa modifica del precedente sistema di raccolta, basato sul conferimento a cassonetto stradale. «Gli Uffici preposti – spiegano il Sindaco De Meo e l’Assessore Muccitelli – hanno monitorato costantemente la fase di avvio del servizio, durante la quale sono state richieste alcune integrazioni per corrispondere al meglio alle esigenze degli utenti, anche in ragione della coincidenza con il periodo estivo. Nel corso dei primi mesi si sono rilevate alcune criticità, segnalate direttamente dagli utenti, soprattutto da alcune tipologie di attività produttive e dalle Associazioni di categoria, portate all’attenzione della Commissione consiliare Ambiente, nell’ambito della quale si è condivisa l’opportunità di procedere ad una variazione di alcune frequenze dei calendari al fine di migliorare l’espletamento del servizio a favore degli utenti medesimi». I nuovi servizi aggiuntivi prevedono per le utenze domestiche il conferimento dell’organico tre giorni a settimana tutto l’anno (anziché nel solo periodo Giugno/Settembre) e il conferimento del vetro – secondo un programma di ritiro suddiviso per singole zone della città – ogni due settimane (anziché una volta a settimana). Per le utenze non domestiche il conferimento dell’organico è previsto tutti i giorni nel periodo Giugno/Settembre (anziché tre volte a settimana) e tre volte a settimana nel periodo Ottobre/Maggio (anziché due volte), mentre il conferimento di plastica e vetro è previsto due volte a settimana tutto l’anno (anziché una volta) con la possibilità di poter conferire direttamente presso le isole ecologiche interrate presenti in città. Il maggior costo dell’attivazione dei nuovi servizi è stato contenuto procedendo alla riduzione della raccolta del vetro per le utenze domestiche (che verrà pertanto effettuata una volta ogni due settimane) e alla rimodulazione di alcuni servizi e forniture, che comunque non inciderà sulla qualità e l’efficacia del complessivo servizio poiché riguarda forniture non essenziali, lasciando pertanto invariato il rispetto degli standard qualitativi e di efficienza previsti per legge. «Abbiamo condiviso la suddetta proposta di integrazione – proseguono il Sindaco e l’Assessore all’Ambente – perché riteniamo che soprattutto nella fase iniziale gli utenti devono avere la possibilità di poter conferire con maggior frequenza per favorire una nuova cultura di gestione dei rifiuti differenziandoli in modo corretto. E’ evidente che, così come è stato possibile in questa fase del contratto aggiungere nuovi ritiri, è altrettanto possibile, e in ciò confidiamo nella collaborazione dei cittadini, pensare di poter procedere in futuro ad una riduzione dei ritiri e di alcuni servizi con la possibilità di conferire il vetro e la carta a cassonetto stradale o nelle isole ecologiche interrate, senza il ritiro domiciliare. Tale ipotesi, ovviamente, che permetterà di ridurre i costi del servizio, a vantaggio degli utenti, la si potrà prevedere non appena tutti i cittadini avranno acquisito e consolidato la necessaria cultura. Non possiamo negare che ancora oggi, a distanza di circa un anno dall’attivazione della raccolta differenziata, il comportamento di alcuni incivili rischia di offuscare una scelta importante che abbiamo fatto con coraggio e che è stata accolta con grande soddisfazione da parte della stragrande maggioranza di cittadini». Nei prossimi giorni la ditta incaricata del servizio provvederà a consegnare direttamente agli utenti il nuovo calendario di conferimento dei rifiuti, unitamente ad un contenitore per raccolta dell’olio esausto.
Armando Caramanica Editore SrlS Contrada Colle delle Api snc 86100 Campobasso Italia P.iva 01723130702 armandocaramanicaeditore.srls@workpec.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact