Tag Titolo Abstract Articolo
Nella seduta,convocata senza fretta per il 16 gennaio pv, c’è inserita solo la discussione sulla “manovra finanziaria 2018…
immagine
(AGMnews)- Campobasso 09 Gen.  Il Presidente del Consiglio Regionale, Vincenzo Cotugno, ha presieduto nella mattinata di ieri 8 gennaio, la Conferenza dei Presidenti dei Gruppi Consiliari nel corso della quale si è discussa la programmazione dei lavori dell’Assemblea, con particolare riferimento ad argomenti di rilievo da porre all’attenzione dell’Assise.  Il Presidente Cotugno, con l’assenso dei Capigruppo, ha deciso di programmare per martedi 16 gennaio, alle ore 10.30, la prossima seduta dell’Assemblea legislativa per discutere la “manovra finanziaria 2018”.  Nel corso dell’incontro il Consigliere Niro ha presentato al Presidente Cotugno una richiesta, sottoscritta anche da altri 7 Consiglieri, “di convocazione, ai sensi dell’art. 28 dello Statuto, del Consiglio regionale monotematico con all’ordine del giorno: elezione del Presidente della Giunta e rinnovo del Consiglio Regionale”. La richiesta è motivata anche dal fatto -come evidenziano i sottoscrittori nel testo presentato- che “ad oggi non risulta emanato alcun decreto di convocazione dei comizi per le elezioni reginali, né risultano atti formali da parte dell’organo regionale competente volti ad attivare le suddette procedure”. La richiesta è accompagnata da una proposta di Ordine del Giorno, dagli stessi consiglieri sottoscritta, avente pari oggetto. 
Sono intervenuti, esprimendo le rispettive opinioni favorevoli o contrarie alla proposta, oltre al Consigliere Niro, che l’ha anche illustrata, i Consiglieri Ciocca, Iorio, Federico, Fusco Perrella e Totaro. 
Il Presidente Cotugno nel ricevere il documento si è riservato di far conoscere tale richiesta e proposta di Ordine del Giorno al Presidente della Giunta per poi assumere le determinazioni di sua competenza.

A cura del team "La VENTA Esplorazioni Geografiche", in collaborazione con “Associati Malatesta e Associazione Speleologi Molisani” Il 27 dicembre alle ore 18.30
immagine
(AGMnews) - V.G. - Campobasso, 20 Dic.  In via Muricchio,1  a Campobasso, il prossimo 27 dicembre dalle ore 18.30 sarà presentato il libro   “NEL CUORE DELLA TERRA” di Skirà Edizioni. Il volume illustra 25 anni di esplorazioni attraverso i principali progetti realizzati: dalla prima esplorazione con la discesa del Rio La Venta in Messico, da cui l’associazione ha preso il nome, passando per il progetto Tepui in Venezuela, fino all’ultima avventura, lungo il Puerto Princesa Underground River nelle Filippine, che si è conclusa nella primavera del 2017. Questi straordinari viaggi sono raccontati attraverso immagini spettacolari, avvincenti diari di viaggio e testi esplicativi e ricchi di approfondimenti scientifici. Ad introdurre l’opera, le interessanti prefazioni di Werner Herzog (regista) e di Luca Parmitano (astronauta).
Tutto nasce da “La Venta"  un’ Associazione che vanta 25 anni di spedizioni nei luoghi più remoti e irraggiungibili del pianeta.   La Venta scaturisce dal sogno di cinque speleologi che nel 1990 scendono in totale autonomia il Rio La Venta, un fiume che attraversa la Selva El Ocote, nello stato del Chiapas, in Messico. Nel corso degli anni La Venta realizza oltre 100 spedizioni e una trentina di ricognizioni; vince due Rolex Award (1993 e 2014), due Genziane d’Argento e numerosi altri premi di cinematografia documentaristica; pubblica una decina di libri in diverse lingue e centinaia di articoli divulgativi e scientifici; collabora con molte delle principali emittenti TV internazionali (tra cui BBC, Discovery, National Geographic, Nova, Arté, RAI), realizza 15 documentari sui propri progetti di ricerca; viene patrocinata da istituzioni internazionali, tra cui Unesco, che la invita a Parigi in occasione dell'anno internazionale del Pianeta Terra.  Il team  La Venta organizza e gestisce progetti esplorativi geografico-speleologici ambientati in aree remote e di difficile accesso. Alle soglie del terzo millennio parlare di “esplorazione geografica” può sembrare fuori luogo, in un mondo dove l'espansione umana e la documentazione satellitare sembrano aver esaminato ogni lembo di terra. “Non è così”. C’è ancora molto da scoprire nelle regioni più remote della superficie terrestre, e moltissimo al di sotto di essa, dove si estendono, ancora quasi inesplorate, le “Terre della Notte”.
La divulgazione dei risultati delle ricerche è il complemento indispensabile di ogni esplorazione. La Venta dedica quindi particolare attenzione alla qualità della documentazione, dalla divulgazione di base fino ai lavori scientifici più settoriali. Questo ha consentito la pubblicazione di articoli sulle maggiori riviste mondiali e una forte presenza televisiva, sia in Italia che all'estero.
Tante tragiche vicende avvenute durante secoli di ricerca geografica ci hanno insegnato che esplorare non basta, se non si cerca di capire che cosa si è esplorato e il modo per preservarlo. Proprio per questo l’attività principale dei nostri progetti di ricerca è la documentazione geografica, non solo delle grotte esplorate, ma anche della loro relazione fisica e culturale con l’ambiente in cui si trovano. I ricercatori del team La Venta fanno speleologia in modo geografico, cercando di capirne gli aspetti archeologici, storici, antropologici, fisici. Le Terre della Notte, in queste ricerche, sono parte integrante di un territorio, ne rappresentano la faccia nascosta. Gli ottimi risultati esplorativi di questi anni hanno fatto conoscere e apprezzare l’associazione La Venta nel mondo intero, sia attraverso pubblicazioni e filmati realizzati autonomamente, sia per le consulenze e collaborazioni con governi, istituzioni e organizzazioni culturali e scientifiche. Da diversi anni alcuni speleologi molisani fanno parte, a vario titolo, di La Venta.
 
Introduce Leonardo Colavita, socio di La Venta e dell’Associazione Speleologi Molisani.  Presenta Francesco Sauro, Vicepresidente La Venta, professore all’Università di Bologna, Premio Rolex for Enterprise per le ricerche sulle grotte nelle quarziti in Amazzonia.
 
I PRINCIPALI PROGETTI DI LA VENTA IN QUESTI 25 ANNI:
 
Tepui amazzonici, Venezuela e Brasile
Palawan, Filippine
Grotte glaciali patagoniche, Cile e Argentina
Samarcanda, Uzbekistan
Grotte glaciali alpine, Italia e Austria
Shan, Myanmar
Chiapas, Messico
Kronio, Italia (Sicilia)
Cueva de los Cristales, Naica, Messico
Cuatro Cienegas, Cohauila, Messico
Qebradas di Durango, Messico
Grotte glaciali antartiche
Monti Zagros, Iran
Entiy Aymag, Mongolia
Operazione Laerte, Macedonia
Monti Cikes, Albania
Socotra, Yemen
Grotte vulcaniche, Galapagos, Cile
immagine
(AGMnews) - Campobasso, 18 Dic.  La politica non è spartizione per incolti, affamati di soldi e di potere, ma coinvolgimento e partecipazione, base solida per una vera e salutare democrazia. Ed è la democrazia la condizione prima di un progetto di cambiamento dell’economia,della società, della classe politica e dirigente di questo nostro Molise. La possibilità di una sua rinascita utilizzando i tanti e importanti valori e le preziose risorse proprie del suo territorio, in particolare la storia, la cultura, le tradizioni, la biodiversità, l’ambiente e i paesaggi che sono lo specchio di questo prezioso bene comune. A partire dalle aree interne, quelle più colpite da uno sviluppo impostato sullo spreco dissennato proprio dei valori e delle risorse, dove molti paesi rischiano, con il crescente abbandono, la chiusura.  Sandro Del Fattore, Famiano Crucianelli, Tecla Boccardo e Maria Antonietta Conti. Si parla di crescita, ma la crescita vera, drammatica è il dato di 19 milioni di italiani che sono a rischio di povertà. Cresce la disuguaglianza e, nel Molise, il sociale è nelle mani di una politica e di una burocrazia che portano solo ad aggravare la situazione di persone più bisognose dell’essenziale. Il territorio è continuamente maltrattato, con le aree interne a rischio di desertificazione e i paesi sempre più abbandonati; l’agricoltura vive la crisi pesante delle aziende coltivatrici e a rischio sono l’ambiente e il paesaggio, con scelte a dir poco dissennate. Sta qui la necessità e l’urgenza di una svolta radicale alla quale “Molise domani” , quale laboratorio culturale e, da sempre, centro di iniziativa e di battaglia politico e  sociale, vuole contribuire. L’obbligo di una svolta radicale che vuole protagonisti il mondo cattolico, del lavoro, della società civile e delle associazioni che la sostengono, della cultura e delle professioni, per affermare la “qualità” e la “sostenibilità” di un nuovo tipo di sviluppo, che riporti al centro l’agricoltura e ridia spazio all’artigianato, al piccolo commercio, alla creatività, utilizzando la preziosità dell’acqua e il suo valore strategico oggi; pensando a dare una risposta pubblica e di qualità alla salute dei molisani e di quanti si vogliono ospitare con i tanti turismi possibili; incrementando gli scambi commerciali con i mercati, a partire da quelli vissuti dal milione di molisani che vivono nel mondo e consumano. Una mattinata ricca di bella politica, quella che, con le idee e i programmi, fa sognare e, soprattutto, pensare che vale la pena costruire il domani. Appunto " Molise Domani: un progetto di sviluppo sostenibile per il futuro del nostro territorio", l’avvio di un ciclo di conferenze per coinvolgere e rendere partecipi e protagonisti, i molisani, noi tutti, in una fase in cui il Molise soffre e rischia con la politica delle chiacchiere e delle scelte che vanno contro il territorio e i suoi attori, i cittadini.  Promotore, con altre associazioni della società civile, dell’incontro che si è svolto, sabato16 dicembre, presso la sede Caritas  di Termoli, La Fonte, il periodico dei terremotati o di  resistenza umana, diretto da Don Antonio Di Lalla, già parroco di Bonefro, oggi della Chiesa Madonna delle Grazie di Larino. 
Protagonisti:  Don Franco D’Onofrio, Direttore Caritas di Campobasso-Boiano; Don Alberto Conti, Direttore Scuola di Politica “Paolo Borsellino” Diocesi di Trivento; Dott. Gennaro Barone responsabile ISDE  - Medici per l’Ambiente ; Prof.ssa  Maria Antonietta Conti, già responsabile di Legambiente di Isernia. 
A seguire un interessante dibattito, introdotto dall’On. Famiano Crucianelli, che ha visto protagonisti Sandro Del Fattore, Segretario generale CGIL Abruzzo e CGIL Molise. 
Ad arricchire il confronto una serie di interventi de pubblico presente e le conclusioni dell’On. Crucianelli.
Proposta di obbligo di sottoporsi “all’antidoping” tutti i Consiglieri e Assessori regionali!
immagine
(AGMnews) - Campobasso - 17 Nov.  Un'indicazione condivisibile da tutto l’elettorato molisano, quella lanciata dal consigliere regionale Massimiliano Scarabeo. Chi è  eletto e viene preposto  a reggere le sorti di un intero territorio deve essere scevro da qualsiasi condizionamento – “stupefacenti” compresi -  La   proposta di emendamento alla legge 161 che approda in consiglio regionale, sarà di quelle che farà   scalpore.  Questo il testo della missiva di  Scarabeo : “Sottoporsi a test antidroga per dimostrare di essere in grado di svolgere il proprio ruolo, non è un grande sacrificio per un politico che non ha nulla da nascondere. È per questo che ho presentato questa idea sotto forma di emendamento alla proposta di legge regionale n. 161-  in discussione in Consiglio Regionale, per sottoporre tutti gli Assessori e Consiglieri, a un test antidroga. Rendere obbligatori i controlli antidroga, casuali e periodici, sui Consiglieri e gli Assessori regionali del Molise, spero trovi adesione da parte della maggioranza di Palazzo D’Aimmo, dato che mi sembra giusto dimostrare e quindi far conoscere ai cittadini di essere pienamente 'compos sui' quando si decide su cose rilevanti del futuro di una intera regione. L'attività posta in essere da un Consigliere o Assessore Regionale riveste un'importanza rilevante per il grado di responsabilità che essa comporta. Per cui, le sorti politiche, istituzionali, economiche e sociali di una Regione sono conseguenza della sua capacità ma anche della lucidità con la quale esercita, quotidianamente, la propria azione amministrativa. E’ indispensabile che questi sia in grado, costantemente, di assicurare alla politica ed alla guida della Regione, un impegno adeguato psichicamente alle importanti funzioni che un buon politico deve svolgere.” 

In Burundi realizzano laboratorio per riabilitazioni sanitarie e ben due impianti fotovoltaici.
immagine

(AGMNews) V.G. - Isernia 12 Nov.  Domenica prossima  26 novembre  nei locali della Chiesa di S.Maria Assunta di Isernia dalle ore 16  la OnlusOLTRE LA VITA” guidata dalla Presidente Immacolata Petrosino, dall'    ortopedico,  Antonio Innamorato, col forte ausilio di Ugo Martino e di un vasto numero di encomiabili Associati,  mostreranno attraverso  video e fotografie alla cittadinanza, le iniziative realizzate in quest' ultima missione in Burundi. L’Associazione “Oltre la Vita” nata in memoria del giovane isernino Francesco Martino, da  anni ha iniziato  a operare nel sociale  proprio per apportare aiuti umanitari a popoli  svantaggiati,  perseguendo finalità di carattere   assistenziale e sanitario e  tendente al miglioramento della qualità della vita e alla promozione dei diritti di  popolazioni disagiate.  Attualmente finanzia  e lavora su progetti in favore del popolo di uno Stato africano,  che è  quello del Burundi . Il Burundi uno dei più piccoli e poveri stati dell’Africa Centrale . Come ultima missione  i grandi  risultati che  di recente  sono stati raggiunti in questa terra sperduta:

  •Due  impianti. Fotovoltaici;

 •Un attrezzato laboratorio per la  riabilitazione fisica;

• Un attrezzato laboratorio per protesi  per il centro disabili  di Makamba;.

• Rifornimento di materiale sanitario al dispensario di Mubuga;

• Consegna  materiale scolastico  alla  scuola primaria di Bururi.

  Infine grande è  stato il compiacimento  per  il considerevole numero di  adozioni a distanza che  si sono concretizzate negli anni con  le stesse  che continueranno per  tutto il 2018.

 

Riunione monotematica il 7 pv.,
immagine

(AGMnews) - Campobasso, 06 Nov. - Convocato dal Presidente Vincenzo Cotugno il Consiglio regionale sarà in riunione martedì 7 novembre, alle ore 10:30. L’Assise sarà chiamata a discutere un unico argomento: “Mozione di sfiducia, a firma dei Consiglieri Federico, Manzo, Iorio, Fusco Perrella, Sabusco e Cavaliere, al Presidente della Giunta regionale”. A quanto sembra al Governatore  Di Laura Frattura dovrebbe essere  confermata la fiducia  in considerazione dell'esistenza di un documento già firmato da undici consiglieri regionali (su 20) con a capo  il venafrano Cotugno 

Debiti a carico dei cittadini. Maglia nera in Molise sulla sanità
immagine
(AGMnews) - Campobasso, 18 set. Nel 2015 su ogni cittadino molisano ha pesato un debito di 1.735 euro quale quota pro capite relativa al passivo accumulato dal Sistema sanitario regionale,541,4 milioni di euro, nei confronti di fornitori. Emerge da uno studio della Cgiasu dati della Corte dei Conti. Molise, dunque, maglia nera nella classifica nazionale seguito da Lazio (644euro), Calabria (562), Campania (518) e Abruzzo (488), tutte regioni in Piano di rientro. La più virtuosa, le Marche (97 euro). Dall’analisi spicca anche un altro dato: dal 2011 al 2015 il debito complessivo ha fatto registrare un incremento del39,7%, passando dai387,5 mln (2011) ai 541,4 del2015.L’anno scorso la peggiore pagatrice è stata l’Azienda sanitaria regionale del Molise che hasaldato i fornitori con un ritardo medio ponderato di 390 giorni. Per quanto concerne i tempi medi di pagamento praticati nel 2016 e riferiti alle sole forniture di dispositivi medici (fonte Assobiomedica), in Molise il saldo di fattura è avvenuto mediamente dopo 621giorni
Frattura e Veneziale: 15 milioni di euro per favorire la ripresa del Molise
immagine
(AGMnews) - Campobasso, 16 set. Area di crisi: dal 18 ottobre al via la presentazione delle domande per la prima tranche di 15 milioni di euro attivata a valere sulla legge 181/1989 in attuazione del progetto di riconversione e riqualificazione industriale, a sostegno di una o più iniziative imprenditoriali, nell’area di Venafro-Campochiaro-Bojano”. Lo comunicano il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, e l’assessore alle attività produttive, Carlo Veneziale.  “Dopo l’approvazione del piano di riconversione e riqualificazione industriale (Prri) e la sottoscrizione dell’Accordo di programma – spiegano -, oggi entriamo nel vivo di questa misura di sviluppo che consentirà la ripresa occupazionale, economica e produttiva del Molise. Un impegno rispettato dal Governo che arriva dopo un lungo lavoro di condivisione con il Ministero dello sviluppo economico e Invitalia. Un impegno – concludono Frattura e Veneziale -, che oggi rispettiamo anche noi con il nostro territorio”. Il bando sarà pubblicato sul sito del soggetto attuatore, Invitalia s.p.a. 
Programmi, opinioni e tanto altro saranno i temi principali con il quale il Movimento Cinque Stelle porterà in campo per le prossimi elezioni regionali
immagine
(AGMnews) - Campobasso, 16 set. Partecipare, dibattere, comprendere. Sono questi i punti cardine del MoVimento 5 Stelle Molise, a differenza degli altri schieramenti politici. Dopo settimane a disposizione di ogni suggerimento sulla nostra piattaforma di condivisione Rousseau, dopo l’assemblea di domenica scorsa a Termoli, ieri nella sala consiliare del Comune di Campobasso abbiamo presentato e discusso insieme a cittadini e attivisti la nostra proposta di legge elettorale. Un progetto nuovo sotto tanti punti di vista che punta a una corretta rappresentanza dei cittadini nelle istituzioni e alla stabilità di governo. Via abbiamo parlato del sistema elettorale che, come per molte altre regioni, prevede un sistema elettorale basato sul proporzionale con premio di maggioranza. L’80% dei seggi è assegnato con il proporzionale, il 20 % è invece assegnato come premio alle liste collegate al candidato Presidente vincitore. Vi abbiamo parlato di circoscrizioni e del nostro metodo di calcolo. Il nostro progetto prevede due circoscrizioni come le province amministrative e il metodo di calcolo d’Hondt, che vi abbiamo spiegato nei dettagli, garantisce l’effettiva rappresentanza di entrambi i territori. Il numero di seggi sarà di 10 per la provincia di Campobasso e 6 per quella di Isernia. Vi abbiamo parlato di voto congiunto, un voto completo e consapevole che richiama uno dei principali fondamenti del MoVimento 5 Stelle: puntare sul programma, non sulle persone. Il voto congiunto garantisce che consigliere regionale e governatore condividano, appunto, un programma. L’intero impianto della legge inoltre ha il merito di combattere la peculiarità tutta molisana dei partiti unipersonali spostando l’attenzione del singolo sugli ideali alla base di ogni visione politica. Il sistema M5S prevede soglie di sbarramento al 10% per le liste in coalizione e al 5% per le liste singole per evitare i partiti monocellulari che spesso significano solo interessi di parte e maggiori costi. Infine altri due punti cardine: limitare a due mandati consecutivi l’eleggibilità del governatore ed eliminare il diritto al seggio automatico per il candidato presidente arrivato secondo che dovrà ottenere preferenze come tutti gli altri. Via poi il privilegio del listino bloccato che ha consentito a tanti candidati di essere eletti senza voti. Dopo l’esposizione della proposta, è stato aperto il dibattito. Abbiamo risposto ad ogni dubbio, tuttavia le sollecitazioni ricevute saranno prese in considerazione dai portavoce in tutte le fasi di discussione della legge in Consiglio regionale, se mai davvero dovesse iniziare il dibattito in Aula. In quel caso, una cosa sia chiara: il MoVimento 5 Stelle Molise non appoggerà proposte di legge elettorale avanzate da altri partiti, né voterà favorevolmente a stralci di esse. Continuiamo a seguire la nostra strada dato che l’impianto della legge è sostenuta dalla maggioranza degli iscritti. Ma ci saranno altre occasioni per parlare di legge elettorale. Fra qualche giorno ci rimetteremo in cammino lungo le strade molisane per parlare di tanti temi e del programma elettorale 5 stelle. Stay tuned!
Il messaggio di auguri del presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, in occasione dell’apertura del nuovo anno scolastico 2017/2018.
immagine
(AGMnews) - Campobasso, 12 set. “Ci siamo! Domani il suono della campanella segnerà l’inizio del nuovo anno scolastico. Alle bambine e ai bambini che per la prima volta faranno esperienza di questo magico mondo, nuovi tempi e nuove avventure vi attendono. A tutti i giovani, ragazze e ragazzi, fate tesoro di ogni insegnamento. La scuola è maestra di vita, non solo di nozioni. È qui che si impara il rispetto per l’altro. Compagni di classe, amici, professori, personale tecnico e amministrativo e collaboratori. Tutti ci offrono un insegnamento, sappiate coglierlo facendone tesoro. Questi anni resteranno per sempre impressi nella vostra memoria e, tra qualche tempo, guardando indietro, nostalgia e felicità immensa riempiranno i vostri animi. Auguri anche ai genitori. A quelli che, anno dopo anno, vedono i propri figli iniziare una nuova sfida, un nuovo momento di crescita e confronto. E, più ancora, a quelli che, per la prima volta, lasceranno la mano dei propri piccoli, affidandoli alle cure premurose della scuola. A voi genitori che lottate per il diritto sacrosanto alla sicurezza. In questi anni siamo riusciti a inaugurare nuovi edifici e, con interventi strutturali, altri sono stati messi in sicurezza. Proprio nei giorni scorsi la notizia dell’arrivo dal Governo di altri 4 milioni di euro per la messa in sicurezza e l'adeguamento sismico delle scuole e 1 milione 376mila euro per la realizzazione dei poli per l’infanzia. Ci siamo assunti anche la responsabilità di chiudere alcune strutture, quelle che non consentivano un’attività scolastica serena e senza rischi. Decisioni difficili, spesso contestate. Ascoltiamo tutti voi cercando di trovare soluzioni migliorative, assieme ai sindaci che continuano ad assumersi grandi responsabilità. Buon anno scolastico a tutto il corpo docente, ai dirigenti scolastici, ai collaboratori. Il vostro compito è lodevole, ricco di responsabilità, spesso difficile. Grazie per l’impegno quotidiano e la passione. In bocca al lupo a tutti! Che l’anno scolastico 2017/2018 sia ricco di soddisfazioni, gioie, meriti ed esperienze positive. Auguri a tutti!”.
Inizio
<< 10 precedenti
Armando Caramanica Editore SrlS Contrada Colle delle Api snc 86100 Campobasso Italia P.iva 01723130702 armandocaramanicaeditore.srls@workpec.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact