Tag Titolo Abstract Articolo
Giunge alla cinquantaduesima edizione la sagra più antica e prestigiosa. La manifestazione apre il ricco cartellone degli appuntamenti estivi.
immagine
(AGMnews) - Capracotta (IS), 05 ago. Tutto pronto a Capracotta per la tradizionale Pezzata. Domenica sei agosto, nel consueto e incantevole scenario del Pianoro di Prato Gentile va in scena la più antica - siamo alle 52esima edizione – e più prestigiosa delle sagre molisane, già inserita tra le migliori dieci sagre gastronomiche italiane. L'origine della pezzata, una pietanza a base di carne di pecora, risale ai giorni della transumanza tra le montagne dell'Alto Molise ed il tavoliere delle Puglie. Nel lungo tragitto capitava che qualche animale si azzoppasse e non fosse più in grado di proseguire il viaggio. E allora diventava la cena dei pastori che lo cucinavano, dopo averlo "depezzato". Per cuocere la carne vengono utilizzati dei grandi paioli, attivi fin dalle prime ore del mattino. Poi si effettua la schiumatura che serve per eliminare il grasso in eccesso venuto a galla. Quindi viene salata l’acqua a cui si aggiungono pochi semplici ingredienti e dopo alcune ore di cottura viene fuori uno spezzatino di pecora immerso in un gustoso brodo, servito poi in scodelle di terracotta. Insomma, un menu – arricchito poi da tanti altri prodotti tipici del posto – gustoso e antico. Il bel tempo di questi giorni fa ben sperare per un’affluenza record: pro-loco e Amministrazione comunale, pertanto, rinnovano l’invito a venire a Prato Gentile per gustare il delizioso menu e trascorrere insieme una piacevole giornata di relax a stretto contatto con la natura in uno dei posti  più belli del Molise, a quasi 1600 metri sul livello del mare. La “pezzata”, di fatto, apre il ricco cartellone delle manifestazioni estive capracottesi, con spettacoli, concerti, feste, tradizioni, arte, cultura, sport e natura per un programma che – come sottolinea il sindaco Candido Paglione - rimarca, una volta di più, la voglia di Capracotta di puntare decisamente su un turismo di qualità per il suo rilancio socio-economico. Insomma, Capracotta che davvero si presenta con “Una montagna di cose belle” per un’offerta turistica diversificata e di qualità a misura di famiglia.
Eventi e spettacoli in piazza fino alle 3 del mattino. Di scena la seconda edizione della manifestazione ‘Sapere sapori’
immagine
(AGMnews) - Isernia, 22 lug. Manca davvero poco. E il centro storico del capoluogo pentro tornerà ad animarsi, con musica, teatro e gastronomia. Andrà in scena domani la ‘Notte Bianca’: negozi e locali aperti fino alle 3 del mattino e, soprattutto, eventi per tutte le età. La manifestazione è stata organizzata dal Comune di Isernia, in persona dell’assessore al Marketing territoriale Eugenio Kniahynicki, in collaborazione con la Proloco, con i commercianti della zona e con la società Molisanissimo. Gli eventi, illustrati stamani a palazzo San Francesco nel corso di una conferenza stampa, riguarderanno ben quattro piazze, per un’offerta di svago e divertimento adatta a tutti i gusti e tutte le età. In piazza Celestino V, dalle 18, si terrà uno spettacolo gratuito di marionette dedicato ai bambini. Dalle 23, invece, previsto il dj set con i ‘Nice7’, formazione nota a livello internazionale che, partita da San Salvo, ha conquistato le consolle dei principali club e delle più affollate spiagge d’Europa e d’America. In piazza X Settembre, invece, sono previste le esibizioni di ben due gruppi. Si alterneranno sul palco: gli ‘Oro Mediterraneo’, che allieteranno la serata dalle 22 a mezzanotte, con la coinvolgente musica e ritmi ‘latini’; e la band ‘Tutti Cantano Sanremo’, gruppo di giovani appassionati che ripercorreranno la storia musicale della famosa kermesse canora. In piazza Andrea d’Isernia, oltre al beach volley, si terrà la seconda edizione dell’iniziativa ‘Sapere sapori’: dalle ore 19 apriranno i battenti ben 12 stand che offriranno i cibi e le bevande più varie. Aziende agricole, ristoratori, allevamenti, pasticcerie, macellerie, liquorifici, caseifici e birrifici locali metteranno a disposizione dei visitatori le loro prelibatezze. Inoltre, è in programma l’intrattenimento a cura di due interessanti band del panorama locale. Il gruppo ‘CMS’, Centro musica e spettacolo, composto da giovanissimi tra i 16 e 19 anni, proporrà al pubblico uno spaccato della musica nazionale e internazionale; a seguire, calcheranno la scena i MalembEvolution, con musica latin, folk, rock. Non è finita. Nel chiostro di palazzo San Francesco la compagnia teatrale Cast, dalle ore 21, proporrà lo spettacolo: ‘Francesca da Rimini’. Per quanto concerne l’evento gastronomico ‘Sapere sapori’, alla conferenza stampa ha preso parte, insieme all’assessore Kniahynicki, anche Umberto Di Giacomo di Molisanissimo, il quale ha evidenziato le peculiarità della manifestazione che rientra in un progetto più ampio di sviluppo e promozione del territorio. “Questa manifestazione, come anche l’iniziativa ‘Onion pride’ sperimentata durante la fiera delle cipolle, - ha detto – rappresenta solo una tappa di percorso a lungo termine che mira a restituire all’enogastronomia locale l’importanza che merita. All’evento parteciperanno aziende molisane, con prodotti propri e di qualità. C’è una nuova generazione di produttori che ha voglia di mettersi in gioco e di sperimentare nuovi metodi di promozione”. Ed ecco che l’assessore al Marketing e al turismo si dice pronto a sostenere la sfida del rilancio del territorio attraverso la valorizzazione dei prodotti autoctoni che rappresentano l’eccellenza. Obiettivo finale rendere l’immagine gastronomica del Molise forte e riconoscibile anche fuori i confini. Infine, Kniahynicki ha spiegato che, per ragioni di sicurezza, è stata emessa un’ordinanza di divieto di somministrazione di bibite in vetro o in lattina durante la notte bianca e, soprattutto, le piazze interessate dagli eventi sono state interdette agli ambulanti.  
Tutti i giovedi sera (ore 21.30) al Museo civico dal 13 luglio al 21 settembre prossimo
immagine
(AGMnews) - V.G. - Isernia 11 Lug.   Duilio Vigliotti d’ intesa con il Sindaco e l’Amministrazione comunale di Isernia,  ha organizzato un’ iniziativa culturale con  relatori e partecipanti di spessore. Reso noto infatti il programma di tutte le serate con gli incontri culturali denominati «I Giovedi al Museo», che si terranno a Isernia dal  luglio  a  settembre, tutti i giovedì, con inizio alle ore 21:30, presso lo spazio retrostante il Museo Civico della Storia e della Memoria di piazza Celestino V.
 
Questo appresso elencato il dettaglio delle serate  con indicate le date, i relatori e titoli delle conferenze:
 
13 luglio - Duilio Vigliotti con Piero Ricci & Novamusa, ( che si esibiranno) in «La zampogna, un lungo viaggio. Parole e musica»;
20 luglio - Franco Valente, «La Fontana Fraterna da simbolo della città ad arredo urbano»;
27 luglio - Massimiliano Marzillo e Marco Saluppo, «Pagine di Novecento molisano»;
3 agosto - Giuseppe Pardini, «A proposito di Mino Pecorelli»;
10 agosto - Gabriele Venditti, «La Domus Sancti Jacobi de Ysernia. La commenda templare giovannita e melitense ricostruita con carte d’archivio»;
17 agosto - Pasquale Damiani, «Presentazione del filmato 'Isernia, Anno Santo 1933'»;
24 agosto - Mauro Gioielli, «Eddie Arcaro e Joey Maxim, due oriundi molisani diventati leggende dello sport in America»;
31 agosto - Giuseppe Pardini, «Il delitto Pettine»;
7 settembre - Giovanni Cerchia, Giuseppe Pardini e Pasquale Damiani, «Guerra, resistenza, bombardamento»;
14 settembre - Luca Inno, «Forma e urbanistica della colonia Latina di Aesernia»;
21 settembre - Mauro Gioielli, «Isernia e i Santi Cosma e Damiano, la festa molisana più famosa nel mondo
Il volume verrà illustrato martedì 20 giugno nel chiostro di Palazzo San Francesco
immagine

(AGMnews) - Isernia, 17 giu. Comincia l’avventura del CARTELLO CULTURA PREISTORIS! Abbiamo voluto dare il via alle iniziative proprio a pochi giorni dalla presentazione alla stampa dello statuto e del logo, per dare netta la sensazione che non staremo a perdere tempo e lo facciamo presentando un lavoro fortemente legato alla città e non solo, la pubblicazione dell’amico, nonché socio del “Cartello”, prof. Antonio Tufano, insegnante stimato ed amato per la sua forte personalità e per la sua disponibilità. Il volume patrocinato dal comune di Isernia, dal titolo “Isernia – Napoli andata e ritorno” prende spunto da una serie di racconti di vita vissuta, incrociando le situazioni su questa tratta ideale, affrontata per lungo tempo dal prof. Tufano che di Napoli ha le origini e di Isernia il suo vissuto più lungo e forse più sentito. Appureremo tutto durante la serata di martedì 20 giugno a partire dalle ore 18.30 dal chiostro del comune di Isernia. Al salotto culturale, dopo brevi saluti del sindaco di Isernia Giacomo d’Apollonio, dell’assessore alla cultura Eugenio Kniahynicki e delle autorità,  prenderanno parte oltre all’autore del libro, Giovanni Gazzani e Carmelina Di Florio, amati attori locali di teatro dialettale, che leggeranno alcuni brani tratti dal volume, opera che verrà data in omaggio a tutti i presenti. Siamo certi che la cittadinanza non farà mancare il proprio apporto e che questo inizio sarà viatico benaugurante per il lungo cammino che aspetta il CARTELLO PREISTORIS.

Una competizione promossa dal Ministero dell'Istruzione favorendo lo sviluppo delle competenze digitali degli studenti
immagine
(AGMnews) - Isernia, 22 mag. L’ISIS “Fermi-Mattei” di Isernia tra le 23 scuole selezionate per la finale nazionale delle Olimpiadi della Robotica 2017.  Le Olimpiadi della Robotica sono organizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per promuovere l’attività didattica sperimentale, sviluppare le competenze digitali degli studenti, favorire percorsi interdisciplinari e inclusivi, sviluppare il pensiero creativo, la capacità di innovazione, il problem-solving e per incentivare l’orientamento alle carriere scientifiche. Per il secondo anno consecutivo, l’ITIS “E. Mattei” è stato selezionato tra le scuole più innovative d’Italia, classificandosi per la fase finale del concorso. L'evento conclusivo della manifestazione, si terrà Martedì 23 maggio presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano. Alcuni allievi dell’ITIS “E. Mattei” insieme ai loro docenti, presenteranno un innovativo prototipo di robot, interamente sviluppato presso il laboratorio di Tecnologie Elettroniche dell’Istituto Tecnico Industriale di Isernia. Per arrivare a decretare i vincitori dell’edizione 2016/17, una delegazione di studenti e insegnanti di ciascun progetto finalista farà una breve presentazione e dimostrazione del proprio prototipo davanti ad una giuria di esperti, che subito dopo si riunirà per decidere. I progetti saranno valutati in base alla capacità di funzionamento dei prototipi, alla chiarezza nella presentazione da parte degli studenti, alla creatività e innovatività, all’interdisciplinarietà e al coinvolgimento di altri studenti o esperti esterni nella progettazione e realizzazione del robot.
La stage evo s.r.l. di Isernia e ro.ra. spettacoli , annunciano l’esibizione del famoso comico all’AUDITORIUM di Isernia -Lo spettacolo si terrà venerdì 28 aprile 2017 dalle ore 21
immagine
(AGMnews) - Vito Garofalo - Isernia, 27 Apr.  Il noto comico romano torna sul palcoscenico con un nuovo spettacolo esilarante: un continuo divenire di idee, un botta e risposta ininterrotto di trovate e curiosità che spiazzeranno il pubblico. Una vera e propria ‘sinfonia di battute’, vivace, andante con brio! 
BIOGRAFIA DI MAURIZIO BATTISTA
Artista poliedrico, che ha fatto della sua romanità la carta vincente, Maurizio Battista ha iniziato a fare teatro da giovanissimo, nel 1978. Nell 2001 il suo primo show, Vatte a fidà, al Teatro Sistina a Roma. Da allora si divide fra il palcoscenico e la tv. Ancora oggi l'attività teatrale è una grande componente della sua carriera che gli permette di esprimere tutta la sua versatilità. Ha esordito in televisione nel 1989 partecipando come comico e co-conduttore alla nona edizione di ‘Fantastico’ affiancando Massimo Ranieri, Anna Oxa e Giancarlo Magalli. All'inizio degli anni ’90 viene notato da Pippo Baudo che lo vuole al suo fianco, sempre come comico, nel programma Partita doppia in onda su Rai 1. È tornato in televisione nel 1996 riscuotendo grande successo con la partecipazione al Dopofestival di Sanremo. Nel 1999 è approdato in Mediaset partecipando allo show satirico Seven Show. Nel 2003 è tornato in televisione, su La7, nel programma comico Assolo. Nel 2004 va in onda su Rai 2 il suo one-man show “Era meglio da piccoli” in due puntate che raccoglie un buon successo (circa 3 milioni di telespettatori). Nel 2004 è tornato in Mediaset divenendo uno dei volti più noti del programma satirico Colorado rimanendovi sino al 2007. Nella stagione 2006/2007 ha condotto un’edizione di Buona Domenica su Canale 5. Nello stesso anno è tornato in Rai prendendo parte al programma “Quelli che il calcio” per due edizioni sino al 2009. Dal 2009 al 2011 ha condotto su Rai 2 per tre edizioni il suo nuovo one-man show “Sempre più convinto”. Nel 2010 ha preso parte ai programmi “Voglia d'aria fresca” sempre in veste di comico, e Ballando con le stelle stavolta come concorrente.  Nel 2012 ha condotto per quattro puntate il suo nuovo one-man show “Il mio secondo matrimonio”, in onda su Rai 2. A settembre 2014 conduce Striscia la notizia insieme a Leonardo Pieraccioni. Proprio con Pieraccioni ha recitato nei film Finalmente la felicità e Un fantastico via vai, diretti dal comico e attore toscano. Anche il cinema rappresenta una fetta importante della carriera di Maurizio Battista, interprete di ben 11 pellicole per il grande schermo, tra cui si ricorda Viola bacia tutti, di Giovanni Veronesi e Il figlio più piccolo di Pupi Avati. 
È possibile acquistare i biglietti on-line su http://www.ciaotickets.com/evento/maurizio-battistaisernia oppure nel punto vendita di ciao ticket.com più vicino.
Grande attesa per la Straordinaria COVER BAND che si esibirà all’AUDITORIUM di ISERNIA il 25 marzo alle ore 21:00.
immagine
(AGMnews) - Isernia, 20 mar. L’Evento è  organizzato dall’INNER WHEEL CLUB DI ISERNIA come Tributo per Ricordare un Grande Artista che ha emozionato intere generazioni con la sua musica e come Tributo alla Solidarietà. Il Club femminile  della famiglia Rotariana, in occasione del Decennale dalla Sua FONDAZIONE  in Isernia, Continua a Sposare l'impegno portato avanti da anni nella raccolta fondi per sostenere SERVICES di BENEFICENZA  Locali, Nazionali ed Internazionali; così la Presidente del Club Angelina Scacciavillani, sintetizza la dedizione al Servizio da parte del Club da lei rappresentato, con le parole già usate dal cantautore in un noto brano della sua collezione: “ insegui un sogno vero”. In particolare l’INTERO INCASSO sarà devoluto a Progetti Tesi a Promuovere la SOLIDARIETA’ e la CULTURA del territorio: A.I.R.C. per sostenere la ricerca per la lotta contro i tumori;  U.N.I.T.A.L.S.I. unione nazionale italiana trasporto ammalati e soggetti disabili; BORSA DI STUDIO a Studente Meritevole di ISTITUTO PROFESSIONALE finalizzata al finanziamento di Start-Up per favorire l’imprenditorialità giovanile;  BIBLIOTECA MICHELE ROMANO di Isernia, nell’ambito di un Progetto Nazionale volto ad individuare  Interventi Finanziabili a Sostegno degli Istituti e dei Luoghi della Cultura di appartenenza pubblica. Gli “AREA MEDINA” ,   longeva  Cover Band di Pino Daniele, che porta in giro per l’Italia la magia della musica  del BLUES MAN partenopeo, incontrando un grande successo di critica e di pubblico, ci farà rivivere le emozioni del musicista, uno dei più innovativi del panorama italiano, che ha mescolato sapientemente i più svariati generi musicali, dal rock al jazz, dal blues al sound partenopeo, con una vena artistica del tutto personale, unica. La Tournèe fa tappa ad Isernia il 25 marzo, nell’ambito di un più vasto programma dedicato all’Artista. Nei giorni 20 21 e 22 marzo Rai Cinema presenta in 300 Sale  Cinematografiche:  PINO DANIELE – “IL TEMPO RESTERA’” –. Il  Film Documentario di Giorgio Verdelli sul grande musicista e cantautore scomparso il 4 gennaio di due anni fa;  presentato in anteprima, al Teatro SAN CARLO di Napoli il giorno 19 marzo; ricorrenza del compleanno dell’amato PINO, artista dall’animo sensibile, che ha saputo interpretare il cuore e la passione dei napoletani diventando il simbolo e  la voce di un popolo, tra radici e innovazione, tra rabbia e speranza. Un EVENTO che racchiude diverse “sfumature” e  che si preannuncia come uno SPETTACOLO DAL FORTE IMPATTO EMOTIVO ED ARTISTICO. MUSICA E SOLIDARIETA’,  un connubio ideale nel  “TRIBUTO a PINO DANIELE”,  che si svolgerà il 25 marzo alle ore 21  presso L’Auditorium di Isernia. Un’occasione imperdibile per i fan di Pino Daniele e per chi Ama la Buona Musica e Sposa una Giusta Causa.
Un evento giunto alla quinta edizione ed ha voluto premiare le donne che nella loro carriera si sono affermate nella cultura, in campo sociale politico e imprenditoriale
immagine
(AGMnews) -Livia Garofalo- Isernia, 10 mar. In occasione della Festa della Donna, nella sala consiliare del Comune di Isernia si è svolta la cerimonia di assegnazione del ‘Premio donna dell’anno’, giunto alla quinta edizione ed organizzato dall’associazione culturale onlus Promozione Donna, presieduta dalla dottoressa Leontina Lanciano. Sono stati conferiti riconoscimenti a quattro donne che nel corso del 2016 si sono distinte nel campo politico, sociale, culturale e imprenditoriale. Per la sezione politica, il premio è andato al sindaco di Riccia Micaela Fanelli; per la sezione sociale, alla presidente della Corte d’Appello di Campobasso Rossana Iesulauro; per la sezione cultura, alla giornalista Micaela Farrocco; per la sezione imprenditoria, a Lina Valentino, manager dell’azienda dolciaria Valentino. Durante la serata, che è stata coordinata dalla giornalista Pina Petta, è stato anche proiettato il film-documentario ‘Robinù’ di Michele Santoro.  In rappresentanza del Comune di Isernia, sono intervenuti il sindaco Giacomo d’Apollonio, il vicesindaco Cesare Pietrangelo e l’assessore alle politiche sociali Pietro Paolo Di Perna. Il sindaco, ad inizio della manifestazione, ha rivolto un saluto ai presenti. «La ‘Giornata internazionale della donna’, – ha detto d’Apollonio – comunemente conosciuta come ‘Festa della donna’, è stata istituita per ricordare la necessità del pieno raggiungimento dei diritti delle donne e della parità fra i generi. In Italia venne celebrata la prima volta quasi un secolo fa e, in tutti questi decenni di rivendicazioni, molte ormai sono le conquiste sociali, economiche e politiche che le donne hanno ottenuto nel nostro Paese. Da alcuni anni a Isernia, grazie all’associazione Promozione Donna, la Festa prevede anche l’assegnazione del ‘Premio donna dell’anno’, che viene attribuito a quattro personalità che si sono distinte in campo politico, culturale, sociale e imprenditoriale. Il Comune – ha continuato il sindaco – è lieto di ospitare, nella propria sala consiliare, la cerimonia di consegna di tale riconoscimento, ormai diventato prestigioso anche in ragione dei nomi illustri che lo hanno ricevuto, a cui vanno ad aggiungersi le donne premiate quest’anno. L’amministrazione comunale elogia tale iniziativa e assicura ogni attenzione verso l’universo femminile, in ragione d’una sempre più necessaria parità di genere, già ben garantita nelle rappresentanze istituzionali, basti pensare a quante consigliere siedono nei banchi del consiglio comunale di Isernia e alla presenza importante che le donne hanno nella giunta comunale della città. Al ‘Premio donna dell’anno’ – ha concluso d’Apollonio – auguro ogni successo, anche futuro; e auguro altresì ogni bene possibile a tutte le donne del mondo».
L’Associazione Ti Amo da Morire ONLUS il prossimo 7 marzo svolgerà un incontro che vedrà protagonisti i ragazzi delle IV e V classi delle predette scuole.
immagine
(AGMnews) - Isernia, 23 feb. L’Associazione Ti Amo da Morire ONLUS, con il Patrocinio del Comune di Isernia presenta “Amore Mio” nell’ambito della Campagna Permanente contro la Violenza di Genere, l’Associazione “Ti Amo da Morire ONLUS” è lieta di di annunciare che martedì 7 marzo 2017 alle ore 10.00, presso l’Auditorium Unità d’Italia di Isernia si svolgerà un incontro, accolto con entusiasmo dalle Dirigenti Scolastiche prof.ssa Mariella Di Sanza ISISS “Cuoco-Manuppella” ISIS 01400C e prof.ssa M. Rosaria Vecchiarelli ISISS “Fermi-Mattei” ISIS 01300L, che vedrà protagonisti i ragazzi delle IV e V classi delle predette scuole. L’avv. Serenella Sèstito, Presidente dell’Associazione Ti Amo da Morire Onlus, introdurrà e modererà l’evento parlando dello sportello d’ascolto legale e/o psicologico attivo al numero verde 800 642328 e illustrerà gli scopi e le attività dell’Associazione; a seguire interverranno la dott.ssa Antonella Gatta e la dott.ssa Sandra Fascia, rispettivamente Vicepresidente e socia fondatricedell’Associazione Polaris, consorziata con la ONLUS, che tratteranno dei vari tipi di violenza perpetrabili in danno dei soggetti deboli. Momento clou degli incontri si avrà con “Amore Mio”, un pezzo attualissimo di teatro forum, gentilmente concesso a Ti Amo da Morire ONLUS dalla Compagnia romana Parteciparte, per rendere più consapevole il pubblico dei teen ager di un problema che li tocca più di quanto non riconoscano. Quando una relazione diventa pericolosa? Come possiamo aiutare una persona che sta entrando in una relazione dannosa? Cosa possiamo fare con un uomo che sappiamo che agisce violenza? Sono queste le domande che lo spettacolo di teatro forum “Amore mio” pone al pubblico. La storia di Susan finisce male, ma con il Teatro Forum, la storia riparte diverse volte e il pubblico può intervenire per cambiarla, aiutare la protagonista e creare diversi finali. Nel quadro protetto della finzione teatrale ci alleneremo a trasformare le relazioni, collettivamente e divertendoci! Infatti, con le tecniche di “teatro dell’oppresso” usate dalla compagnia romana Parteciparte diretta da Olivier Malcor, i ragazzi e le ragazze, non solo potranno “vivere” una dinamica violenta in una relazione di coppia, ma potranno anche dire la loro, entrare nella scena e cambiare lo svolgimento della storia. Nel Teatro Forum, le scene che vengono presentate al pubblico sono brevi e vengono recitate due volte. Durante la prima, il pubblico scopre e identifica problemi ed errori. Poi, il facilitatore (il Jolly) chiede agli spettatori se si può far evolvere la situazione. La scena riparte una seconda volta e il pubblico può interromperla quando gli sembra più opportuno, per proporre delle alternative, sostituendosi ad uno dei personaggi o creandone uno nuovo. Il pubblico scopre così quali sono le conseguenze di ogni nuova proposta. Dopo ogni intervento, il facilitatore (o jolly) pone delle domande al pubblico per stimolare la partecipazione e la ricerca di soluzioni. Alla fine dell’evento, il facilitatore riassume le alternative e le soluzioni che il pubblico ha considerato più pertinenti.” L'ingresso previo invito è libero. I posti riservati agli illustri e graditi Ospiti saranno, contrariamente a quanto di solito accade, nelle ultime file, per consentire lo svolgersi dello spettacolo di Teatro Forum che prevede la partecipazione attiva e costante dei ragazzi delle scuole, veri protagonisti della mattinata. Al termine di questo incontro, i ragazzi che avranno partecipato saranno pronti a trasfondere le loro emozioni e il bagaglio acquisito nel loro percorso di vita reale e sapranno anche che esiste un “numero amico” nello sportello d’ascolto legale e/o psicologico al quale, se ne ravvisassero la necessità, potranno rivolgersi in modo anonimo e gratuito. L’Associazione Ti Amo da Morire Onlus, persegue finalità di solidarietà sociale nei confronti di persone svantaggiate, in via primaria, attraverso uno “Sportello dʼAscolto Legale e/o Psicologico – Ti ascolTiAmo da Morire” dedicato a tutte le donne che si trovino sul territorio nazionale che, al di là della loro condizione sociale, culturale ed economica, subiscano, sia in ambito familiare che extrafamiliare, qualsiasi tipo di maltrattamento fisico o psichico quali ad esempio, violenza, sfruttamento, stalking, mobbing familiare, emarginazione e discriminazione, atti questi spesso preludio del ben più grave FEMMINICIDIO, nonché ai minori, appartenenti al nucleo familiare in sofferenza, vittime, sia pur in modo riflesso, di qualsiasi tipo di maltrattamento fisico o psichico nella loro condizione di soggetti svantaggiati. Lo sportello dʼascolto fornisce consulenze qualificate e supporto tecnico da parte di avvocati, psicologi, sociologi e assistenti sociali, al fine di individuare i bisogni e fornire le prime risposte, attraverso il numero verde 800-642328, operativo in giorni e a orari stabiliti. LʼAssociazione garantisce la gratuità dei servizi offerti e lʼanonimato. Tra le attività secondarie, invece, vi è lʼutilizzo della cultura e di tutte le forme d’arte, perché è su queste che si gioca la partita della sopravvivenza e dello sviluppo sano della nostra società ed è per questo che “Ti Amo da Morire ONLUS” trova spazi e momenti di riflessione in tutte quelle manifestazioni culturali/artistiche che riesce a creare o con cui riesce a interagire, predisponendo una nutrita agenda di appuntamenti a livello nazionale. Il progetto intende creare una vasta comunità formata da operatori, artisti, giornalisti, scrittori, registi, filmaker, fotografi, grafici, pittori, attori, intellettuali, filosofi, giuristi, psicologi, sociologi e assistenti sociali ecc… uniti dalla stessa sensibilità e convinti che con l’arte e la cultura ci si possa porre al servizio di un tema sociale così importante veicolandone e amplificandone il messaggio.
 
                                                 
Gli esperti del Neuromed tra gli studenti per promuovere la conoscenza
immagine
(AGMnews) - Pozzilli (IS), 23 feb. Il 28 febbraio 2017 torna la Giornata Mondiale delle Malattie Rare. Un appuntamento importante, alla decima edizione, che ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema delicato che colpisce 300 milioni di persone in tutto il mondo. Sono oltre 7000, infatti, le patologie rare riconosciute a livello internazionale. Nonostante ciò risulta ancora scarsa la conoscenza del tema e dell’importanza della ricerca scientifica, la sola che può dare speranza a milioni di persone. Medici e ricercatori dell’I.R.C.C.S. Neuromed e della Fondazione Neuromed quest’anno saranno impegnati nella promozione di incontri dedicati alla divulgazione del messaggio alla base della Giornata delle Malattie Rare: Con la ricerca le possibilità sono infinite. “Sebbene apparentemente semplice, spiegare cosa vuol dire “Malattia Rara” è oggi, una delle sfide della comunicazione scientifica.  – afferma Alba Di Pardo del Centro di Neurogenetica e Malattie Rare I.R.C.C.S. Neuromed - Ciò che rende difficile la comprensione di questo concetto è la generale scarsa conoscenza dell’argomento. Le Malattie Rare rappresentano una priorità della salute pubblica e conoscerle è un dovere di tutti. Per questo, il Centro di Neurogenetica e Malattie Rare dell’Istituto Neuromed di Pozzilli, in occasione della giornata Mondiale delle Malattie Rare, ha deciso di lanciare una campagna di comunicazione mirata alla divulgazione nelle scuole. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani e fornire loro gli strumenti necessari a prendere consapevolezza che queste patologie non riguardano solo il paziente, ma anche le loro famiglie e la società nel suo complesso. Imparare a riconoscere una Malattia Rara e, aiutare a rompere la condizione di isolamento e di disagio che i malati rari vivono quotidianamente è il vero cambiamento.”
 
Gli esperti del Centro di Neurogenetica e Malattie Rare saranno a:
 
Campobasso, presso il Liceo Scientifico A. Romita, Via Facchinetti, venerdì 24 febbraio, alle ore 11:00;
San Bartolomeo in Galdo (BN), presso il Liceo Scientifico Enrico Medi, sabato 25 febbraio, alle ore 10:00;
Termoli, presso l’Istituto Alberghiero IPSEOA Federico di Svevia, lunedì 27 febbraio, alle ore 10:00;
Campobasso, presso I.I.S. S. Pertini – L. Montini – V. Cuoco, lunedì 27 febbraio, alle ore 10:00.
 
Il coinvolgimento sempre più attivo del paziente, che ricopre un ruolo fondamentale nello studio delle Malattie Rare, sta portando la ricerca e la medicina ad essere sempre più personalizzate. Il sentire del paziente arricchisce le conoscenze di clinici e ricercatori. “Questo è un aspetto estremamente importante - spiega il professor Stefano Ruggieri, del Centro Malattie Rare I.R.C.C.S. Neuromed - perché l’aiuto più grosso che può darci il paziente è che ci spieghi che cosa gli succede durante la giornata. Abbiamo bisogno di un dialogo costante per il controllo della terapia e la collaborazione serena del paziente. Questo per noi è fondamentale perché molte volte dobbiamo aggiungere delle terapie che riguardano aspetti psicologici, talvolta estremamente pesanti e coinvolgenti, che incidono sul miglioramento della patologia primaria.” “La ricerca sulle malattie rare – continua Ruggieri – rappresenta una sfida anche per tutte le altre patologie. Una sfida che, se vittoriosa, può farci compiere un passo in avanti di tutte le nostre conoscenze.” Proprio la conoscenza può aiutarci a combattere un altro problema legato alle malattie rare rappresentato dal ritardo della diagnosi. Si parla di una media di sei anni in età adulta e tre - cinque anni in età infantile. “La sensibilizzazione delle famiglie può aiutare a riconoscere possibili campanelli d’allarme e, se abbiamo la possibilità di intervenire, cercare dei marker che ci diano la certezza della diagnosi. Arrivare il prima possibile significa conoscerla meglio ed evitare errori.”
Inizio
<< 10 precedenti
Armando Caramanica Editore SrlS Contrada Colle delle Api snc 86100 Campobasso Italia P.iva 01723130702 armandocaramanicaeditore.srls@workpec.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact