Tag Titolo Abstract Articolo
Attualità
A fronte di una perdurante morosità del condomino, il Tribunale di Bologna non ritiene "intangibili" i servizi di acqua e gas
immagine
(AGMnews) -  Bologna, 24 Mag.   Taglio dell’acqua a chi non paga le spese condominiali senza provare di essere in condizioni di indigenza? Ora è possibile, specie dopo l’indicazione del Tribunale di Bologna che, con l’ordinanza emessa il 3 aprile 2018, ha ritenuto di dover aderire a quella corrente giurisprudenziale che non ritiene “intangibili” i servizi di acqua e gas a fronte di una perdurantemorosità del condòmino.
Nel nostro ordinamento – sostiene l’ordinanza – non sussisterebbe un obbligo per i condòmini in regola con i pagamenti di assumersi personalmente, a fini solidaristici, l’obbligazione dei condòmini morosi. Ciò perché, in nome del diritto alla salute, si sacrificherebbero i diritti dei condòmini in regola con i pagamenti che, di fatto, resterebbero gravati di un obbligo di “solidarietà coattiva”
Va ricordato che, con specifico riferimento alla fornitura idrica, esiste una norma (il Dpcm del 29 agosto 2016) posta proprio a tutela degli utenti morosi, ai quali, una volta dimostrato lo “stato di disagio economico-sociale”, deve essere comunque garantito un quantitativo minimo di erogazione del “bene acqua”. Nel caso in questione – un ricorso d’urgenza del condominio che chiedeva al Tribunale di Bologna l’autorizzazione alla sospensione dei servizi di riscaldamento, di acqua calda e fredda e al distacco dell’antenna televisiva centralizzata, in danno di un condòmino in ragione della sua conclamata e ingente morosità – mancava proprio la prova dello stato di bisogno in cui verserebbe il condòmino, mentre per ciò che concerne il servizio di antenna centralizzato non ci sono dubbi sul fatto che lo stesso non rappresenti un servizio essenziale. Conseguentemente, in accoglimento del reclamo, il Tribunale ha autorizzato il condominio a sospendere i servizi di riscaldamento e acqua, nonché al distacco dell’antenna televisiva centralizzata in danno del proprietario dell’appartamento in condominio (in conformità a una decisione del 15 settembre 2017 dello stesso Tribunale).
 
Fonte QuiFinanza

Regione Molise
immagine
(AGMnews) - Campobasso, 21 Mag.  Si è tenuta oggi la prima seduta del Consiglio Regionale che ha aperto ufficialmente la XII Legislatura. Ha presieduto l’avvio dei lavori il Consigliere Vittorio Nola, che a norma del 2° comma dell’art. 23 dello Statuto risultava essere il componente dell’Assise più anziano di età esclusi i Consiglieri risultanti in situazione di sospensione dalla carica. Come primo atto il Consiglio ha preso atto della sospensione delle funzioni del Consigliere Angelo Michele Iorio a norma degli articoli 7 e 8 del Decreto Legislativo 31 dicembre 2012 n. 235, che è stato temporaneamente sostituito dalla candidata prima dei non eletti della stessa lista, la Consigliera Eleonora Scuncio. La sospensione di diritto del Consigliere era stata accertata con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 18 febbraio 2018. Il Presidente provvisorio Nola ha dato notizia dell’avvenuta nomina, da parte del Presidente della Regione Donato Toma, di 4 componenti della Giunta Regionale nelle persone di: Nicola Cavaliere, Roberto Di Baggio, Vincenzo Cotugno e Vincenzo Niro. Essendo ciascuno dei componenti il nuovo esecutivo eletti Consiglieri regionali, si è provveduto a sostituirli, ai sensi dell’art. 15 della legge regionale 5 dicembre 2017 n. 20, con i primi dei non eletti delle rispettive liste di appartenenza. Sul punto è intervenuto il Consigliere Andrea Greco che ha esposto il dissenso del Gruppo M5S rispetto all’applicazione della norma che prevede la sostituzione. Il Consiglio ha quindi deliberato di prendere atto delle sospensioni e ha disposto le sostituzioni temporanee: dell’Assessore Cavaliere con il Consigliere Massimiliano Scarabeo, dell’Assessore Di Baggio con il Consigliere Nicola Eugenio Romagnuolo, dell’Assessore Cotugno con la Consigliera Paola Matteo, dell’Assessore Vincenzo Niro con il Consigliere Antonio Tedeschi. Si è passati quindi alle operazioni per la costituzione dell’Ufficio di presidenza iniziando dall’elezione del Presidente del Consiglio Regionale. Prima dell’inizio delle votazioni il Presidente Toma è intervenuto per indicare il Consigliere Salvatore Micone quale candidato alla Presidenza del Consiglio regionale sostenuto dalla Maggioranza. Anche il Consigliere Vittorino Facciolla, a nome del Gruppo del PD, ha dichiarato di sostenere la candidatura di Micone. Si è svolta quindi la prima votazione che ha visto il Consigliere Micone ricevere 14 voti, mentre le schede bianche sono state 7. Avendo ricevuto i due terzi dei voti dell’Assemblea, a norma del comma 3 dell’art. 24 dello Statuto, Nola ha proclamato eletto il Consigliere Micone che ha assunto immediatamente la presidenza dell’Assise. Il neo Presidente Micone ha auspicato, nel suo intervento di saluti, che il “dialogo, il confronto e la democrazia possano essere i principi della XII Legislatura”. Il Presidente Micone ha poi evidenziato che la funzione legislativa del Consiglio non deve necessariamente tradursi solo nella produzione di Consiglio Regionale del Molise    nuove leggi, ma anche nella riorganizzazione e semplificazione delle norme già esistenti. Per Micone, infatti, per essere capiti dai cittadini e dal mondo economico sociale, occorre produrre “leggi semplici e facilmente applicabili”. Il neo Presidente ha quindi rivolto un saluto e un pensiero di sostegno ai Sindaci e agli amministratori dei 136 comuni del Molise quotidianamente chiamati a risolvere con velocità e con non molti mezzi operativi una molteplicità di problematiche. Un pensiero particolare è andato in oltre alle realtà più deboli e meno fortunate del territorio che hanno più risentito della crisi economica e sociale che la regione sta attraversando. Proprio per affrontare positivamente le varie questioni sul tappeto, per Micone bisogna passare dalla logica della gestione dell’emergenza a quella della programmazione. Il neo Presidente, infine, ha esortato tutti i Consiglieri, sia di Maggioranza e sia di Minoranza, ciascuno per i rispettivi ruoli, “a vivere questa nuova esperienza con meno sospetto e conflittualità e con più ottimismo ed entusiasmo”. Prima di iniziare la fase delle nomine dei due Vice Presidenti è intervenuto il Consigliere Scarabeo per chiedere il rispetto delle regole anche con riferimento al precedente intervento del Consigliere Greco.
L’Assemblea ha quindi iniziato le operazioni per le elezioni dei due Vice Presidenti.
Preliminarmente il Presidente Toma ha espresso l’indicazione della Maggioranza per la carica di Vice Presidente del Consigliere Cefaratti e di Segretario della Consigliera Calenda. Ha poi chiesto la parola il Consigliere Angelo Primiani per esprimere l’indicazione del Movimento 5 Stelle per il ruolo di Vice Presidente la Consigliera Manzo. Il Consigliere Facciolla ha condiviso le indicazioni fatte dagli altri gruppi per le due Vice Presidenze e particolarmente quella della Minoranza, indicando per il ruolo di Segretario, per il PD, la Consigliera Fanelli (indicazione poi ritirata dopo la votazione dei Vice Presidenti dallo stesso Facciolla).
La votazione ha dato il seguente esito: Cefaratti 11 voti, Manzo 6 voti, nulli 3, bianche 1. Sono stati quindi proclamati Vice Presidenti Gianluca Cefaratti per la Maggioranza e Patrizia Manzo per la Minoranza.
 Le votazioni per i Segretari hanno avuto il seguente esito:
Calenda 12 voti, 
Nola 6 voti, 
Fanelli 1 voto, 
schede bianche 2. 
Sono stati dunque proclamati eletti Segretari Filomena Calenda per la Maggioranza e Vittorio Nola per la Minoranza. Il Consigliere Massimiliano Scarabeo ha comunicato di aver aderito al Gruppo Misto. Il Presidente Toma, invece, ha comunicato di costituire il Gruppo politico denominato “Toma Presidente”, Tutti gli altri componenti del Consiglio regionale hanno confermato l’appartenenza ai Gruppi rispettivamente corrispondenti alle liste nelle quali sono stati eletti. Il Consiglio quindi su proposta del Presidente, e su indicazione dei Gruppi consiliari, ha approvato la seguente composizione numerica delle Commissioni permanenti: I Commissione, 6 componenti, 4 per la maggioranza e 2 per la minoranza; II Commissione, 5 componenti, 3 per la Maggioranza e 2 per la Minoranza; III Commissione, 5 componenti, 3 per la Maggioranza e 2 per la Minoranza; IV Commissione, 5 componenti, 3 per la Maggioranza e 2 per la Minoranza. Consiglio Regionale del Molise MS/Comunicato n. 1 del 21 maggio 2018 Ufficio supporto alle attività istituzionali della Presidenza del Consiglio e comunicazione pubblica 
Comunicazione pubblica  XII legislatura
 La suddetta composizione è stata approvata all’unanimità dall’Assemblea che, successivamente, ha anche approvato, sempre all’unanimità, la composizione organica delle singole Commissioni, come segue: 
 • I Commissione  Toma – sostituito da D’Egidio;   Micone – sostituito da Tedeschi;   Di Lucente; 
      Calenda;  Fanelli;  Greco
• II Commissione  Scuncio;  Romagnuolo Aida; Scarabeo;  Facciolla;  Nola.
• III Commissione  D’Egidio;  Romagnuolo Nicola;  De Chirico;  Fontana;  Tedeschi.
• IV Commissione  Pallante;  Cefaratti;  Matteo;  Manzo;  Primiani.
• Per consentire la piena operatività del Consiglio il Presidente Micone ha convocato ad horas le 4 Commissioni permanenti al fine di procedere all’a elezione dei rispettivi presidenti, vice Presidenti e segretari. 
 
Le 4 Commissioni permanenti, dopo la chiusura dei lavori del Consiglio, si sono subito adunate ed hanno provveduto all’elezione dei loro Uffici di Presidenza cosi come segue:

 I Commissione  Presidente – Di Lucente;
    Vice Presidenti - Calenda e Greco;•  Segretario – Tedeschi
II Commissione  Presidente - Scuncio;  Vice Presidenti - Romagnuolo Aida e Nola;•  Segretario- Facciolla•
III Commissione  Presidente- D’Egidio;  Vice Presidenti- Tedeschi e Fontana;•  Segretario- Di Chirico.
 V Commissione  Presidente- Pallante; Vice Presidenti - Primiani e Matteo;•  Segretario - Cefaratti.•
Isernia
immagine
(AGMnews) - Roma, 21 Mag.  La Commissione arbitrale europea  con a capo il francese Lakhdar Benchabane  ben supportato dell’ istruttore FIFA italiano Michele Conti ha  scelto  tra i tanti arbitri internazionali, l’arbitro  di Beach Soccer  della sezione AIA di Isernia ,Gionni Matticoli,  a dirigere un’altra  importantissima competizione a livello europeo.Questa volta dovrà recarsi  a Nazarè in Portogallo , tra il 25 maggio e il 3 giugno prossimi dove  si svolgeranno  la “Nazaré Beach Soccer Cup e le competizioni "Euro Winners Cup" maschili e femminili. Nella città portoghese, nota località balneare sulla cosiddetta Costa d'argento, nella cornice dell'Estádio do Viveiro,  nei tre eventi  che si disputeranno si vedranno centinaia di giocatori dei team europei d’élite rappresentare una schiera di nazioni che cercheranno di essere incoronati campioni continentali. Pronto a ripartire per prendere parte a questo grandioso evento organizzato dalla Beach Soccer Worldwide (BSWW), il fischietto pentro Gionni Matticoli, veterano FIFA e della competizione della EWC, di cui ricordiamo la presenza come direttore di gara nella finale  della prima edizione dell'euro winner cup 2013 svoltasi in Italia in  quel di San Benedetto del Tronto.  Quest'anno, inserito nell'ambito più ampio di questa edizione della Euro Winners Cup, si svolgerà un  evento supplementare: la Nazaré Beach Soccer Cup (NBSC). Il turno preliminare della Euro Winners Cup di quest'anno costituisce la prima tappa della NBSC, che si terrà dal 25 al 27 maggio:  La NBSC è aperta a tutti i club che non si sono qualificati automaticamente attraverso il loro campionato nazionale per il Main Round della 2018 Euro Winners Cup. SC Braga of Portugal sarà la detentrice del titolo. Il Main Round inizierà il 28 maggio. 34 squadre prenderanno parte al Main Round - 26 squadre europee e si selezioneranno i secondi classificati che si qualificheranno automaticamente più otto qualificati dal turno preliminare. Le squadre saranno divise in gruppi di quattro. Un minimo delle prime otto squadre si qualificherà per il Main Round e rientreranno in altri due gruppi di quattro squadre, e le due migliori di ogni gruppo, passeranno al turno 16 della Euro Winners Cup e queste partite saranno considerate le semifinali dell'NBSC. I vincitori avanzano ai quarti di finale della Euro Winners Cup che saranno anche come la finale NBSC. Il vincitore dell'NBSC verrà quindi incoronato campione e allo stesso tempo paserá alle semifinali del EWC.
Anche la Women's Euro Winners Cup, alla sua terza edizione, ritorna a Nazaré con le migliori squadre femminili provenienti da tutto il continente che si sfideranno per essere incoronate campioni d'Europa. 
Le fasi finali  di cui tempi (data, ora e direzioni di gara di Matticoli) terremo informati  i lettori, saranno trasmesse in diretta streaming sul sito  www.beachsoccer.com.

Nelle foto Matticoli con i designatori Benchabane e Conti

Isernia
immagine

(AGMnews) - Isernia,16 Mag.  L’Amm.ne comunale di Isernia  su disposizione  di uno dei  suoi  dirigenti (l’ing. Giorgio  Marone) con determina n. 324 dello scorso 7 maggio ha  rivisto e riassemblato l’intera organizzazione della micro struttura  tecnica - settore 3°- .Tra gli altri ha nominato l’arch Roberto Bucci, inquadrato nella categoria direttiva D1, responsabile del  5° servizio  tra i cui notevoli compiti sono incentrati la gestione delle opere pubbliche e del dissesto idrogeologico più: Programmazione OO.PP.(Triennale/Annuale);Gestione Parcheggi soste a pagamento e ZTL ; Gestione Contratti OO.PP. - Nuove Opere del Settore; Supporto Amministrativo (Ordinanze,Rendicontazioni; Dissesto Idro-geologico (Manutenzioni e Nuove Opere); Viabilità e Segnaletica (Manutenzioni e Nuove Opere).  Nella determina l’Ing Marone, che ricordiamo ha da poco   assunto  la Direzione  del  3° settore – tecnico  -  del Comune di Isernia (ma ha anche  in corso  di  definitivo trasferimento in altra Amm.ne per effetto del suo primo posto  in graduatoria  per    Direttore Generale della Sasi Spa, già Consorzio Acquedottistico di Lanciano), sono stati nominati anche altri responsabili per altrettanti ed importantissimi ruoli e servizi come: nel 1° Servizio (Segreteria di Settore, Relazioni Esterne) con l’ Arch. Maria De Lillo, nel 2° Servizio ( Staff del Dirigente, S.U.A.P)  con la dott.ssa Barbara Di Castro, nel  3° Servizio (Appalti di Lavori, Servizi e Forniture, Impianti a Rete, Uffici Speciali) con la geom. Lucia Carosella, nel 4° Servizizio  (Servizio Idrico Integrato - Gest.Ammin.) il  geom. Walter Iovine; nel 6° Servizio  Patrimonio, toponomastica e protezione civile con l’ ing. Antonio Ricchiuti; nel  7° Servizio Ambiente trasporti e rifiuti con l’ing. Roberto Potena; nel 8° Servizio  Urbanistica  il dott. Enrico Angiolilli e nel 9° Servizio Edilizia Privata  il geom.Maurizio Patete.

 

PS. In allegato i provvedimenti

Campobasso
immagine
(AGMnews)  V.G. - Campobasso 15  Mag.  Nelle ultime due settimane, la Squadra di Polizia Giudiziaria ed Amministrativa della Sezione Polizia Stradale di Campobasso ha intensificato i controlli amministrativi sottoponendo ad ispezione quattro esercizi. Tra questi, solo un’attività è risultata essere in regola, mentre sono state contestate infrazioni connesse alla normativa sui rifiuti, ai responsabili di due officine con sanzioni da  516,67 euro ciascuno. La multa più elevata, di 2.582 euro, è stata invece comminata al titolare di un’officina meccatronica (meccanico ed elettrauto), sorpreso a svolgere abusivamente anche l’attività di gommista. Tutta l’attrezzatura utilizzata per l’attività non autorizzata, sottoposta a sequestro, sarà posta in vendita all’asta. Per analoghi sequestri operati sempre dal medesimo Ufficio, si sono da poco concluse le vendite che hanno consentito allo Stato di introitare oltre 4.000 euro. La polizia stradale  fa presente che ulteriori servizi di controlli ad esercizi pubblici sono già stati calendarizzati per il prossimo futuro.

Lazio Meridionale
immagine
(AGMnews) - Roma, 8 Mag. - Si è svolto oggi, presso la sede della Lega Nazionale Dilettanti a Roma, un incontro fra i rappresentanti della Lega Pro, della lega dilettanti, dell’associazione italiana allenatori e dell’Associazione italiana arbitri per delineare il percorso che porterà alla richiesta di convocazione dell’Assemblea Straordinaria Elettiva per la nuova Governance della FIGC. l programma al quale hanno lavorato in piena condivisione i rappresentanti delle varie componenti è in fase di ultimazione con una sintesi dei principali punti programmatici e dei tempi di attuazione. Il metodo ad oggi adottato consentirà la condivisione anche in futuro di tutte le scelte che dovranno caratterizzare l’attività della nuova Federcalcio. Si è anche discusso delle possibili candidature pervenendo ad una comune determinazione circa i criteri che dovranno ispirare la scelta del nuovo Presidente Federale.
Daremo conto degli ulteriori sviluppi. La riunione,infatti, proseguirà anche domani.
Isernia
immagine
(AGMnews) - Isernia, 22 Mag.   Non se ne può più con questi finti profughi che con la scusa di scappare tutti dalla  guerra invadono  a frotte il nostro stivale. Bivaccano  e spesso  delinquono. Lo sostengono milioni di italiani. A dargli man forte, la segreteria di Isernia del partito politico nazional popolare  "Forza Nuova" che  nella notte di sabato 19 maggio,   davanti uno dei tanti  centri accoglienza come quello di MONTERODUNI, situato lungo la strada statale 85 che collega Isernia a Venafro, ha fatto affiggere da suoi militanti  uno striscione col titolo: Basta immigrati e criminalità! 
Le ragioni del gesto sono da riscontrarsi non solo negli enormi disagi che gli immigrati presenti nel centro arrecano a residenti e veicoli transitanti in zona, ma anche nella volontà di dare un segnale, pur simbolico, contro una situazione divenuta intollerante. I migranti, infatti, non avendo di meglio da fare, percorrono strade e paesi della regione bivaccando, delinquendo e portando ovunque sporcizia e degrado. Ragione per cui,l’affissione di questo striscione rappresenta solo il primo atto di una lunga serie di azioni volta a censurare le politiche migratorie locali e a combatterne la piaga dilagante
Isernia
immagine
(AGMnews - Isernia 27 Mar.   Ieri mattina si è riunita la Commissione Elettorale Comunale di Isernia (Presieduta dal Sindaco d'Apollonio e  composta da altri due componenti, (Giovancarmine Mancini e Tonino Antenucci), allo scopo di procedere alla nomina degli scrutatori che saranno destinati agli uffici elettorali di sezione in occasione delle elezioni regionali che si svolgeranno domenica 22 aprile. Al termine della riunione, uno dei tre membri effettivi della Commissione, il consigliere comunale Tonino Antenucci, si è dimesso a causa di dissensi circa i criteri di nomina. 
«Ho preso tale decisione – ha detto Antenucci – poiché, nonostante i miei ripetuti solleciti sull’opportunità di nominare gli scrutatori attraverso parametri selettivi che potessero premiare i candidati che versano in particolari situazioni di disagio economico, nulla è stato fatto in tal senso. Lo scorso 19 febbraio – ha aggiunto – ho inviato una lettera al presidente della Commissione Elettorale Comunale e agli altri due consiglieri comunali che, come me, ne sono componenti effettivi. Con tale nota, ho dapprima evidenziato come la Commissione operi la scelta degli scrutatori attraverso un sorteggio fra tutti gli iscritti al relativo Albo, senza meccanismi di rotazione e di premialità per chi si trova in uno stato di disoccupazione o inoccupazione, e ho poi rappresentato l’opportunità di prevedere dei criteri volti a favorire i cittadini che versano in uno stato di disagio economico, come è stato fatto in molti Enti che hanno già indirizzato così l’operato delle Commissioni Elettorali. Nel contempo – ha continuato il consigliere Antenucci – ho consegnato alla responsabile dell’ufficio elettorale (Caterina Tromba) la bozza d’un Codice di Autoregolamentazione per la nomina degli scrutatori iscritti all’Albo. Questa bozza prevede l’individuazione attraverso il sorteggio con l’applicazione dei principi prima indicati, giacché, purtroppo, si è consolidato uno stato di crisi occupazionale che tutti i giorni mette a dura prova i cittadini, e la nomina degli scrutatori secondo l’attuale sistema non tiene conto in alcun modo dello stato finanziario di coloro che sono iscritti all’Albo, né di un’equa turnazione. Non a caso, con l’avvicinarsi dei periodi in cui si vota, molti cittadini si recano all’ufficio elettorale per chiedere l’iscrizione all’Albo degli scrutatori, segnalando anche il proprio stato di disoccupazione e la conseguente aspirazione a poter essere nominati. A mio giudizio – ha proseguito Antenucci – l’amministrazione comunale ha il dovere di rivolgere, nei confronti delle categorie più disagiate, tutte le attenzioni possibili atte ad alleviare gli stati di difficoltà economica e sociale». Viepiù, con la lettera del 19 febbraio, Antenucci chiese che la Commissione Elettorale Comunale fosse urgentemente convocata per individuare, sempre nell’ambito del sorteggio, alcuni criteri oggettivi di nomina degli scrutatori; criteri che tengano conto principalmente dello stato lavorativo e della condizione reddituale di coloro che manifestano la disponibilità a svolgere tale compito, favorendo, tra gli iscritti, innanzitutto coloro che hanno dimostrato di non svolgere alcuna attività lavorativa o che abbiano un reddito precario. Solo in caso di posti residui – secondo Antenucci – si dovrebbe procedere alla individuazione di ulteriori scrutatori, sorteggiandoli tra i nominativi degli altri iscritti all’Albo.
«Chiesi,  inoltre, – ha concluso Antenucci – che la Commissione Elettorale Comunale discutesse e approvasse, in tempi brevi, il nuovo Codice di Autoregolamentazione, onde giungere ad una sua applicazione in occasione delle elezioni regionali. Ma ciò non è avvenuto. Pertanto ho deciso di rassegnare le dimissioni, non senza aver prima consentito di procedere alla nomina degli scrutatori secondo il consueto sistema, al fine di non ostacolare o ritardare le delicate procedure della macchina elettorale». 
Lazio Meridionale
immagine
(AGMnews) - Fondi (FR),  20 Mar.   Anche quest’anno nell’Aula conferenze dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Fondi si svolgerà il Corso di chirurgia laparoscopica ginecologica, giunto alla XII edizione. Gli incontri si terranno da Martedì 20 a Giovedì 22 Marzo prossimi e saranno inaugurati dal saluto delle autorità del territorio. Per il Comune di Fondi interverrà il Sindaco Salvatore De Meo, che afferma: «Questo evento rappresenta ed evidenzia l’alta qualità di alcune aree della sanità pontina. Grazie all’esperienza maturata negli anni il reparto di Ostetricia e Ginecologia del “San Giovanni di Dio” di Fondi è di fatto un centro di riferimento provinciale per la chirurgia laparoscopica, con un bacino di utenza che comprende Lazio e Campania». Responsabile del Corso è il Dott. Antonio Soscia, primario del reparto di Ginecologia e coordinatore dell’équipe Chirurgica che, utilizzando da venti anni tale metodica mini invasiva, ha al suo attivo seimila interventi. Il Corso vedrà la partecipazione in qualità di docenti di alcuni tra i più prestigiosi nomi della ginecologia nazionale, quali Giorgio Vittori (Past President SIGO), Roberto Angioli (Direttore della Scuola di specializzazione di Ostetricia e Ginecologia dell’Università Campus Biomedico di Roma), Sebastiano Campo (Professore di Ginecologia e Ostetricia dell’Università Cattolica - Policlinico “Agostino Gemelli” di Roma), Filippo Maria Ubaldi (Direttore clinico dei Centri GENERA di PMA di Roma, Napoli e Marostica e tra i massimi esperti di sterilità di coppia). La laparoscopia è una tecnica chirurgica che consente di operare, utilizzando strumentazione appositamente predisposta, attraverso piccole incisioni di meno di un centimetro. la chirurgia tradizionale, invece, comporta l’apertura dell’addome attraverso un’ampia incisione. Per questo motivo la laparoscopia è meno invasiva della chirurgia addominale tradizionale, permettendo quindi di ottenere notevoli risparmi di tempo e di costi di degenza, soprattutto consentendo alla paziente un rapido recupero della propria attività lavorativa e familiare.
Questa tecnica mini invasiva si è sempre più evoluta negli anni, tanto da essere utilizzata anche per diversi interventi di chirurgi ginecologia oncologica e rappresentando, inoltre, una tappa fondamentale nell’iter diagnostico della sterilità.  Il corso formativo, rivolto a medici specialisti di Ostetricia e Ginecologia e ad ostetriche e personale infermieristico dedicato, ha l’obiettivo di presentare i principi base della tecnica laparoscopica e dello strumento necessario, di fornire tutte le indicazioni cliniche per l’esecuzione degli esami diagnostici, alternando momenti di dibattito e confronto su possibilità e limiti di questa metodica. I discenti avranno modo di interloquire con gli operatori su dettagli tecnici, di effettuare esercitazioni pratiche con pelvic trainer, di assistere “in diretta” dalla sala operatoria ad interventi di laparoscopia diagnostica, miomectomia, isterectomia, endometriosi e soprattutto di cooperare a rotazione con gli operatori docenti durante gli interventi programmati.
Regione Molise
immagine

(AGMnews) - Campobasso, 17 Apr.  Lunedì 16 aprile 2018, presso la Scuola Secondaria di I° dell’Istituto comprensivo Statale “PETRONE” di Campobasso si è tenuto un incontro delle Fiamme Gialle con gli studenti per parlare di cultura della legalità economica nell’ambito della sesta edizione del Progetto. È un’iniziativa che trae origine da un Protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria. L’intento è di far maturare la consapevolezza del valore della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti. Di concerto con il predetto Dicastero, è stato così sviluppato il progetto denominato “Educazione alla legalità economica” che, anche per l’anno scolastico 2017/2018, prevede l’organizzazione, a livello nazionale, di incontri presso le scuole orientati a: - creare e diffondere il concetto di “sicurezza economica e finanziaria”; - affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria; - stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche. All’iniziativa è abbinato un concorso denominato “Insieme per la legalità” che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, nonché in merito alle attività svolte dal Corpo in tali settori, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica.

Armando Caramanica Editore SrlS Contrada Colle delle Api snc 86100 Campobasso Italia P.iva 01723130702 armandocaramanicaeditore.srls@workpec.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact