Tag Titolo Abstract Articolo
Regione Molise
Un'analisi condotta dal Sole 24 ore relativi ai bilanci 2015 delle regioni italiane. Il Molise è la regione più indebitata d'Italia
immagine
(AGMnews) - Campobasso, 24 ago.Bocciatura senza scampo per il bilancio dellaRegione del 2015, in piena era Frattura, senza quindi nessuna scusante,come il luogo comune dei debiti ereditati dal precedente esecutivo. Ma vediamo perchè, cominciando col dire che il governatore, quasi ogni settimana,si autocelebra,sostenendo che,con lui, iconti del Molise sono statirimessi in ordine e che, anzi,con lui, sempre Frattura perintenderci bene, la nostra regione ha imboccato il viale della ripresa. Tutte balle e non lo dice nessun organo d’informazione nemico, nessun suo avversario politico,che magari, gratta, gratta, neanche c’è. Lo dice il quotidiano della Confindustria, quel Sole 24 ore che fa le pulci ai bilanci 2015 delle regioni italiane,così scoprendo, guarda un po’,che il Molise, in percentuale agli abitanti, è la quarta regione più indebitata d’Italia. Ogni molisano, appena nasce,siritrova sulle spalle un debito da mille euro. In Abruzzo, giusto perfare il paragone con una realtà simile alla nostra, ogni abruzzese ha un debito individuale di poco più di trecento euro. Ricapitolando, ogni molisano, è indebitato il triplo rispetto ad un abruzzese e questo avviene indubitabilmente nel tempo di Paolo Frattura. Si tratta e parliamo del bilancio regionale 2015 che scopre come il molise abbia debiti totali pertrecento milioni euro. E non sono quelli che aveva fatto Iorio, andato a casa nel 2013,sono i debiti della gestione Frattura. Fonte Sole 24 ore. Anzi fonte Corte dei Conti del Molise. Alla base del fenomeno ci sono due fattori. Il decreto Monti del 2012 ha aperto alla Corte dei conti le porte dei bilanci regionali,che prima vivevano in splendida autonomia e oggi sono sottoposte al «giudizio di parificazione»,cioè all’esame dei magistrati contabili sulla legittimità e sulla correttezza delle scelte. Nei conti del 2015, poi, l’analisi della Corte deicontisi è dovuta esercitare sull’applicazione a regime della riforma della contabilità,con le nuove regole che guidano la formazione dei bilanci di Regioni, Province, Città metropolitane e Comuni. La riforma poggia su centinaia di pagine di principicontabili ed ha un obiettivo semplice: pulire i bilanci locali dalle entrate che non si trasformano in incassireali, oltre che dalle spese prive di pezze d’appoggio valide, perfotografare la situazione reale deiconti. Il punto chiave è naturalmente offerto dalla cancellazione delle entrate tenute in bilancio solo per abbellire ilrisultato finale,senza che però ci sia più la possibilità concreta di incassarle: la loro pulizia ha abbattuto i risultati di amministrazione, e la Corte deiconti ha fatto ilresto.
Regione Molise
immagine
(AGMnews) - Livia Garofalo- Campobasso, 24 ago. Sanità, i Distretti sanitari del Molise sono stati ridotti da sette a tre. Lo ha deciso il governatore del Molise e commissario ad acta dellasanità Paolo di Laura Frattura, che ha formalizzato la riduzione degli organismi con un provvedimento che istituisce i Distretti di Campobasso-Bojano, Isernia-Venafro-Agnone e Termoli-Larino. Un provvedimento che rientra nell'ambito del Programma operativo straordinario 2015-2018, regolato dal quadro normativo vigente, che fissa in almeno 60mila il numero minimo di abitanti per ogni Distretto. Tiene conto, inoltre, della riconversione degli ospedali di Larino e Venafro in strutture territoriali-presidi di comunità, "deputate all'erogazione di più servizi di assistenza territoriale, direttamente governate, organizzate e gestite dal Distretto sanitario di competenza".
Campobasso
immagine
(AGMnews) - Campobasso, 24 ago. Dopo la pausa ferragostana, il 29 agosto p.v. riprende l’attività lo sportello etico per le anomalie bancarie e finanziarie, progetto sperimentale che l’Amministrazione Provinciale di Campobasso ha  avviato dal maggio scorso in collaborazione con l’associazione legautonomie. Lo sportello opera senza oneri per le amministrazioni e gratuitamente per i cittadini. Lo Sportello fornisce assistenza in ambito creditizio per verificare l’esistenza di rischi derivanti da anatocismo, usura a altre forme di anomalie bancarie e tributarie. A titolo gratuito, professionisti qualificati verificano i possibili rischi derivanti da anomalie bancarie e d’istituti finanziari relativi ad applicazioni non conformi sui tassi d’interesse Lo sportello effettua verifiche non onerose su conti correnti bancari, contratti di leasing, contratti derivati e swap, contratti di mutuo, atti impositivi p.a. I cittadini che in base alle verifiche intendono intraprendere azioni  possono utilizzarle gratuitamente rivolgendosi a professionisti competenti di loro fiducia. L’obiettivo è quello di verificare e correggere eventuali distorsioni sistemiche, anomalie  operative e carenze nella trasparenza informativa tali da incidere negativamente sulla corretta tenuta dei dati contabili dei beneficiari del servizio. Lo sportello opera presso la sede della Provincia di Campobasso in via Roma, in apposito ufficio adiacente l’Aula consiliare,tutti i lunedì e mercoledì non festivi dalle 15,30 alle 18,30. Per prendere appuntamento, oltre che recarsi presso l’ufficio di sportello nei giorni ed orari sopra indicati, gli interessati  possono rivolgersi ai seguenti recapiti:
e-mail : sportelloetico.molise@gmail.com
Legautonomie Molise: tele/fax 0874/411086 – cell. 3283797988
Salutandovi cordialmente vi ringrazio per la collaborazione che vorrete dare.
Isernia
immagine
(AGMnews) - Isernia, 24 ago. Era diventata la protagonista delle più classiche truffe estive, di una di quelle storie spesso trattate anche dalla cinematografia, chi non ricorda infatti la scena del film con Totò che propone la vendita della Fontana di Trevi ad un turista, facendosi consegnare una caparra di cinquecentomila lire, ma sulla sua strada la pericolosa truffatrice ha trovato i Carabinieri di Isernia che hanno messo la parola fine ai suoi raggiri. Si tratta di una donna, 40enne, residente nel foggiano, con vari precedenti di reato a suo carico, la quale con un annuncio su internet proponeva l’affitto di una villa per le vacanze estive in località Vasto Marina. Una 30enne di Frosolone, dopo aver visionato l’annuncio e aver contattato la truffatrice, pagava un anticipo dell’affitto versando cinquecento euro su carta poste pay, scoprendo successivamente che la villa era inesistente e che la truffatrice dopo aver ricevuto l’accredito della somma si era resa irreperibile. Da qui la denuncia ai Carabinieri della Stazione di Frosolone che hanno avviato immediatamente le indagini anche di natura telematica, riuscendo in breve tempo a risalire all’identità della 40enne foggiana, accertando tra l’altro che la stessa era coinvolta in truffe analoghe verificatesi nel recente passato anche in altre province. A conclusione dell’attività investigativa è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Isernia per il reato di truffa aggravata e non si esclude che già nei prossimi giorni l’Autorità Giudiziaria possa emettere una misura cautelare nei confronti della truffatrice.  
Campobasso
immagine
(AGMnews)- Montenero di Bisaccia (CB), 24 ago.  Una domenica mattina alla scoperta del mondo della pesca locale, quella appena trascorsa alla Marina di Montenero di Bisaccia - Costa Verde. I turisti presenti sulla spiaggia montenerese hanno potuto infatti apprezzare la bontà dell'evento tecnico-divulgativo e gastronomico denominato "Pesca in Adriatico ... Gusto e tradizione", organizzato dal Comune di Montenero di Bisaccia e dalla Uncoupled Srls, in collaborazione con Federcoopesca Molise, il Porto Turistico Marina Sveva e Arnaldo Sea Restaurant. Alla manifestazione, che si è svolta sia sulla spiaggia che all'interno dell'approdo turistico montenerese, hanno partecipato adulti e bambini per apprendere dalla voce di Domenico Guidotti (Federcoopesca Molise) le principali attività svolte dalle barche da pesca molisane. Guidotti, dopo aver parlato della fauna ittica presente al largo delle nostre coste, ha illustrato ai presenti le varie tecniche di pesca, passando da quella a strascico a quella  delle vongole; proprio per quest'ultima tipologia di pesca, Guidotti ha sottolineato che in Molise si attua una pesca calmierata, con quantitativi limitati, per salvaguardare la presenza delle vongole stesse e dell'ecosistema marino. Molto interesse ha suscitato la notizia della valutazione delle acque di pesca locali in classe A, definite cioè da organismi indipendenti come acque molto buone: "Ciò significa - ha aggiunto Domenico Guidotti - che anche le cozze provenienti dai nostri allevamenti locali sono di ottima qualità ed è per questo che consiglio a tutti di comprarle e farle mangiare anche ai bambini in assoluta tranquillità".  Dopo questa prima parte divulgativa, il pubblico di appassionati presenti ha potuto visitare le piccole barche da pesca, quattro in tutto, presenti in un'area appositamente riservata all'interno del Porto Turistico Marina Sveva; due giovani pescatori hanno fatto scoprire ai turisti l'aspetto più genuino e autentico della piccola marineria locale, illustrando le tecniche di pesca e la tipologia di reti utilizzate: "Le nostre sono reti a maglie larghe - ha specificato uno dei giovani pescatori - perché siamo i primi a voler salvaguardare la fauna ittica, lasciando in mare i pesci più piccoli e non ancora cresciuti. Il nostro è un bel lavoro, che non garantisce entrate particolarmente remunerative, ma che ci consente di vivere della nostra passione, all'aria aperta, in mare". Tante le domande poste dai presenti in merito al lavoro dei pescatori, alle attrezzature utilizzate, al cosiddetto fermo pesca in Adriatico e alla tipologia di pesci che si trovano in questo periodo dell'anno. Alla fine del tour guidato, per la gioia dei presenti, lo chef Arnaldo ha cucinato sotto un gazebo posizionato sulla spiaggia la classica zuppa di pesce, uno dei piatti più conosciuti della tradizione gastronomica locale. Il profumo della zuppa propagatosi sul bagnasciuga  all'ora di pranzo, ha probabilmente accelerato per molti turisti il ritorno a casa, con l'intento di replicare l'appetitoso piatto a base di pesce. Soddisfazione per l'evento è stata manifestata anche in questa occasione dal sindaco Nicola Travaglini, dall'assessore all'Ambiente Simona Contucci e dall'assessore alla Cultura Turismo e Spettacolo Massimo Di Stefano. 
Isernia
immagine
(AGMnews)- Isernia, 24 Ago.  Con una nota inviata al datore di lavoro ed ai responsabile vari, tutti per la propria competenza, l’organizzazione sindacale CSA diretta da Feliciantonio Di Schiavi, chiede , che prima del trasferimento del personale nei locali del palazzo della Provincia  di via Berta, le venisse notificata una certificazione che attesti la piena idoneità dei locali. E con diffida resta in attesa di  risposta. Questo il contenuto della nota: “E’ stato riferito che i dipendenti della Regione Molise che attualmente occupano i locali del fabbricato sito in via Farinacci di Isernia a breve verranno trasferiti in Via Berta, presso il Palazzo della Provincia.
Ai fini della tutela dei lavoratori e dell’utenza, questo Sindacato chiede cortesemente il rilascio di una certificazione dalla quale si evince se i locali adibiti all’ambiente lavorativo messi a disposizione dei dipendenti, sono muniti di tutti i requisiti di idoneità previsti e prescritti dal D. Leg.vo 81/2008. Si fa presente che fin quando non sarà provata la idoneità di tali locali a fronte dei dubbi sollevati dai lavoratori interessati, si diffida codesta Regione Molise a non trasferire i dipendenti da Via Farinacci a Via Berta. Nell’attesa di cortese riscontro si porgono distinti saluti".
Attualità
immagine
(AGMnews) - Termoli (CB), 24 ago. Una occasione ghiotta quella odierna, in coda alla presentazione del cartellone nel cartellone, quello jazzistico che chiude di fatto gli eventi musicali in città. Il sindaco di Termoli Angelo Sbrocca ha evidenziato gli aspetti positivi dell’estate termolese, sottolineando come vadano date le criticità, ma anche i risultati soddisfacenti. Tra questi ultimi, il primo cittadino annovera sicuramente l’estate tranquilla sotto il profilo dell’ordine pubblico. “Non so se ve ne siate resi conto, ma non è successo nulla e da metà luglio fino alla settimana in corso di afflusso di turisti e gente in generale ce n’è stata davvero tanta e non solo per gli eventi più importanti”. Sbrocca en passant ha anche rivelato come l’innalzamento della soglia di sicurezza, evidentemente non solo nei bacini portuali, ha riguardato anche la città nel suo complesso, dove si sono attuate misure preventive prescritte dai Ministeri competenti. “Voglio ringraziare tutte le forze dell’ordine, nessuna esclusa, per il contributo enorme che hanno saputo dare e con cui è stata garantita l’azione di controllo del territorio”. Per il sindaco anche l’ordinanza sul divieto di somministrazione di bevande in vetro dopo le 22 ha fatto sì che scemasse non poco quell’ondata di vandalismo notturno che spesso sfociava in risse nel centro storico. Ma l’ambizione è quella di programmare sin d’ora la stagione turistica 2017. “Punteremo senz’altro ancora sugli eventi di marketing territoriale che hanno avuto un riscontro notevolissimo e verso cui si nutre molto interesse. E’ la vera miniera del Molise, da far scoprire a tutti, non solo agli addetti ai lavori, come è successo per l’evento all’Unimol, prima pietra della sinergia sul nuovo corso di laurea in eno-gastronomia e turismo”. Ma ci sono anche questioni afferenti la gestione del flusso veicolare e la penuria di parcheggi, unica ombra che ancora impedisce di riaprire il lungomare Cristoforo Colombo a doppio senso di marcia, perché toglierebbe ulteriori stalli. “Stiamo lavorando insieme all’Agenzia del Demanio – dice Sbrocca  – con cui abbiamo un ottimo rapporto, per farci assegnare delle aree dismesse da recuperare alla città, non solo per parcheggi, ma a vantaggio di tutti”. Lanciando anche i campionati nazionali di Vela del settembre prossimo, viene rivelata la vittoria della Canottieri Termoli al Palio dell’Adriatico, che verrà quindi disputato nel tratto di mare termolese l’anno prossimo. “Puntiamo su turismi di nicchia quali quello eno-gastronomico e sportivo, con 34 chilometri di costa il Molise non può permettersi e nemmeno Termoli di competere con quello di massa, ma dobbiamo puntare sulla qualità e la valorizzazione delle nostre peculiarità ed entrambi i litorali a Sud e a Nord si prestano per questo progetto”. Un passaggio anche sulle infrastrutture, col nuovo piano regolatore del porto che dovrebbe essere finalmente approvato tra non molto in Regione. Festività come San Basso, Ferragosto e chissà la stessa Sagra del pesce dovrebbero prevedere più giorni perché calamitano davvero l’interesse di un numero di visitatori massiccio, insomma, bilancio positivo per l’estate 2016, work in progress per quella 2017. Anche perché, e la cogliamo come la frase ‘all the sense’ tra le parole del sindaco, “non sappiamo quanto Termoli sia attrattiva, molto più di quello che si immagina”. Possiamo essere anche concordi, ma ci vuole una città più pulita e purtroppo non lo è abbastanza, e anche meglio illuminata. L’accordo con Enel Sole e il rifacimento della linea a led dei lampioni pubblici è deficitaria.  Sicurezza è anche avere posti non lugubri.
Attualità
immagine
(AGMnews) - Vito Garofalo - Pescara,  23 Ago. Un Pescara Calcio bello ed ordinato recita alla grande il suo ruolo di ostico avversario  ponendo in essere   ottime trame di gioco  e mettendo in riga un Napoli giunto all’adriatico baldanzoso e sicuro di fare bottino pieno. Gli uomini di  Mister Oddo (che dichiaratamente alla vigilia non avrebbe   firmato per il pari) invece   sviliscono i prestigiosi avversari  segnando due gol in rapida successione. Il Primo tempo vede  gli ospiti in confusione e con l’approccio sbagliato, nel secondo tempo   Mertens e i nuovi acquisti     recuperano   una partita compromessa. . Dopo i primi minuti comprensibili di emozione per il debutto in serie A i giocatori di Oddo hanno iniziato a correre macinare gioco e hanno messo sotto gli azzurri del Napoli con voglia e velocità. Praticamente giocavano solo loro, arrivavano sempre primi su tutti i palloni e prendevano d’infilata i calciatori di mister Sarri, imballati e poco lucidi mentalmente. E Sul groppone degli azzurri alla fine del primo tempo si riscontravano due gol. Nel secondo tempo scende in campo un altro Napoli, col Pescara che tiene i ritmi, ma fino ad un certo punto, della gara. L’arrembaggio ospite costringe i padroni di casa però a indietreggiare coi  partenopei che,  punti nell’orgoglio,    iniziano a macinare gioco, seppur poco  brillante ma almeno tendente a recuperare il risultato. Entra Mertens al posto di Insigne ed è tutt’altra partita, coadiuvato da un Milik voglioso, tosto e partecipe al gioco.   Sarà proprio Mertens a mettere le cose a posto con due reti, la prima è una chicca delle sue e la seconda da bomber opportunista. Milik si mette in mostra con un bel sinistro che il portiere smanaccia in angolo. Non manca la “suspence”  della terna  arbitrale , nel momento in cui il risultato era sul 2 a 2 ;  l’arbitro Giacomelli, , prima fischia il rigore per il Napoli e poi, su giusta indicazione del suo collaboratore  di porta Rocchi, annulla per una precedente trattenuta  di due difensori del Napoli sul portiere Bizzarri. In sintesi molto buona la prima del Pescara che certamente servirà da buon  viatico per affrontare il suo  lungo e difficilissimo cammino   finalizzato a raggiungere al più presto la salvezza. Il Napoli invece stecca la prima coi tifosi partenopei che già nel dopo gara hanno rumoreggiato contro la loro Società  sollecitandola all’acquisto di  altri giuocatori di spessore. 
 
Le formazioni:
 
PESCARA: 31 Bizzarri, 11 Zampano, 35 Coda (13 Zuparic, dal 25° s.t.), 37 Gyomber, 3 Biraghi, 7 Verre, 6 Cristante, 16 Brugman (2 Crescenzi, dal 41° s.t.), 8 Memushaj (9 Manaj, dal 19° s.t.), 10 Benali, 17 Caprari.
 
NAPOLI: 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 5 Allan, 6 Valdifiori, 17 Hamsik (20 Zielinski, dal 25° s.t.); 7 Callejon, 23 Gabbiadini (99 Milik, dall’8° s.t.), 24 L. Insigne (14 Mertens, dall’8° s.t.).
 
Arbitro: Piero Giacomelli della sezione di Trieste
 
Marcatori: 8’ Benali (P), 35’ Caprari (P); 60’ e 63’ Mertens (N)
 
Ammoniti: 29’ Raúl Albiol, 48’ Brugman, 52’ Bizzarri, 74’ Gyömbér, 90+2 Mertens 
Campobasso
immagine
(AGMnews) - Termoli (CB), 11 ago.  Nella serata dell’8 agosto u.s., la Polizia di Stato di Campobasso, nell’ambito di mirati  servizi di controllo nei locali di pubblico spettacolo della costa molisana, ha effettuato un accesso ispettivo in una discoteca di Termoli che proprio in quella giornata teneva la sua serata inaugurale, con la presenza di diversi personaggi dello spettacolo. Dal controllo emergeva che l’attività era priva  dei permessi richiesti dalla legge ed infatti, il concerto in programma  era stato organizzato con un gruppo musicale in assenza di autorizzazione di pubblico spettacolo.  Oltre a ciò era stata approntata una pista da ballo, con due dj di fama nazionale e predisposte strutture intorno alla pista da ballo, in mancanza di licenza di agibilità e di certificato prevenzione incendi. Inoltre era stata allestita una sala ristorante e cinque bar senza la licenza  per la somministrazione, senza allaccio alla rete idrica e senza autorizzazione sanitaria. Nella cucina e in un locale adibito alla preparazione dei cibi, venivano rinvenuti frutti di mare, stuzzichini, frutta, verdura ed altro, in condizioni igienico sanitarie precarie, senza l’adozione di alcuna misura di tutela da contaminazioni esterne e senza tracciabilità alcuna dei prodotti.  A seguito di segnalazione della Questura di Campobasso, il Comune di Termoli emetteva in data 9 agosto un provvedimento di immediata cessazione dell’attività a tutela dell’incolumità pubblica. La Polizia di Stato, all’esito di quanto comunicato dal SUAP di Termoli, provvedeva ad elevare sanzioni amministrative per le contravvenzioni emerse, nonché deferiva il titolare dell’attività all’A.G. per la violazione dell’art. 80 TULPS (mancanza di agibilità a tutela dell’incolumità pubblica).   
Lazio Meridionale
immagine
(AGMnews) - Fondi (LT), 11 ago. E’ tutto pronto per la sesta edizione di “Fondi Notte Bianca”, che si svolgerà nella città della Piana Venerdì 12 Agosto prossimo a partire dalle ore 20.30, per proseguire fino a notte fonda. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione di Promozione Sociale “Laboratorio Autonomo FNB” in collaborazione con l’Associazione Culturale Giovanile ItalYoung, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio e del Comune di Fondi e il supporto di oltre 130 attività commerciali. L’evento si ripresenta con molte innovazioni mantenendo stabile il rapporto con le tradizioni e la storia locale, considerate sin dalla prima edizione il punto di forza della manifestazione, ed ha lo scopo di promuovere il territorio diffondendo la cultura della collaborazione tra le diverse componenti del tessuto sociale. Il ricco programma comprende diversi spettacoli musicali, animazioni e spettacoli per bambini, che si svolgeranno nei vicoli del centro storico e nei locali che hanno messo a disposizione il proprio spazio all’aperto. Non mancheranno stand enogastronomici ed espositivi. Durante tutta la notte è previsto anche lo shopping time, con tante offerte da parte delle attività commerciali aderenti. La manifestazione avrà inizio alle ore 20.30 in piazza Unità d’Italia e sarà presentata da Angelo Guglietta. A seguire il cantautore Virginio si esibirà in un mini-Live acustico, accompagnato dalla Quizás Acoustic Band. Alle 21.30 prenderà il via lo spettacolo teatrale “L’unico regno” a cura di “Le Nuvole Teatro” e “Associazione Sogni & Spade” per la regia di Barbara Amodio e con Romano Talevi, che si concluderà con una suggestiva esibizione pirotecnica di simulazione di incendio del Castello Caetani e uno spettacolo di fuochi d’artificio. Tra gli altri appuntamenti della musica live, da segnalare le esibizioni dei The Vazzanikki, della folk-band Malerva presso l’Antipapa, della Rino Gerard Band presso il Planet Mars di via degli Osci e della rock’n’roll band The BluesBeers con opening del Dj Sciarra presso il Giurge’s pub in via Arnale Rosso. In programma, inoltre, a partire dalle ore 21.00 presso il Teatro all’aperto di piazza De Gasperi l’esibizione canora “In a Sentimental Mina” di Chiara Stroia, lo spettacolo comico di Alessandro Serra – tra i protagonisti del programma TV “Zelig” – e il cabaret “Forlenzo in live”. Il programma completo è consultabile sul sito www.fondinottebianca.it.
Tag cloud
Rss
Armando Caramanica Editore SrlS Contrada Colle delle Api snc 86100 Campobasso Italia P.iva 01723130702 armandocaramanicaeditore.srls@workpec.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact